Ecco chi corre per la poltrona di sindaco di Belgrado

I principali candidati alla poltrona di sindaco di Belgrado saranno il leader del Partito Democratico (DS) Dragan Djilas, l’attuale ministro dei trasporti Aleksandar Antic per il Partito Socialista (SPS) e l’attuale ministro dell’energia Zorana Mihajlovic per il Partito del Progresso Serbo (SNS).

I candidati in corsa, che si sfideranno per un ruolo che nella vita politica serba è considerato per importanza al secondo posto subito dopo quello di primo ministro, sono anche Željko Ožegović per il partito liberaldemocratico (LDP), di recente fuoriuscito dal partito democratico per aggregarsi a quello guidato da Cedomir Jovanovic, mentre per il partito democratico di Serbia (DSS) correrà il vice presidente Aleksandar Popovic e per l’Unione delle Regioni di Serbia (URS) verosimilmente ci sarà Suzana Grubjesic.

Il partito del progresso serbo ha presentato ieri alla propria commissione elettorale di Belgrado la lista per le comunali del 16 marzo e al primo posto è risultata trovarsi Zorana Mihajlovic. Il vice presidente del partito Nebojsa Stefanovic, indicato come candidato sindaco, ha dichiarato che della lista fanno parte anche esponenti del partito socialdemocratico di Serbia (SDPS) del ministro Ljajic, del movimento del rinnovamento serbo (SPO) del già ministro degli esteri Vuk Draskovic, del partito Nuova Serbia (NS) del ministro Velimir Ilic come anche del movimento socialista di Aleksandar Vulin e due componenti dell’attuale comitato di gestione della città, Sinisa Mali e Goran Vesic.

Stefanovic non ha esplicitamente detto chi sarà il loro candidato sindaco ma al contrario ha affermato che essi si presentano ai cittadini come una squadra e che solo la vittoria dell’SNS garantirà una vita migliore ai belgradesi.

Il leader del partito Serbia Unita (JS) Dragan Markovic Palma ha ieri annunciato che il candidato della lista SPS-JS-PUPS sarà l’attuale ministro dei trasporti Aleksandar Antic: “La città di Belgrado, con al vertice Antic, continuerà a sostenere le categorie più vulnerabili, quali pensionati, donne incinte e neomamme e continuerà la lotta contro la “peste bianca” (NdT: la bassa natalità) e per le infrastrutture”, ha detto Palma.

Il Partito Democratico molto probabilmente correrà a Belgrado assieme al Nuovo Partito di Zoran Zivkovic, e al momento si specula su quali personalità pubbliche offriranno un esplicito sostegno. Fonti non ufficiali comunicano che Dragan Djilas ha comunicato al comitato cittadino del partito che intende coinvolgere Zarko Korac, Vesna Pesic, Srbijanka Turaljic e negoziare con Zivkovic. Possibile anche un appello a vari prominenti intellettuali a partecipare alla campagna elettorale, senza entrare in lista.

(Blic, 31.01.2014)

Antic_Popovic_Djilas_Mihajlovic

 

.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top