EBRD: la Serbia rischia la recessione quest’anno

La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS; European Bank for Recostruction and Development, EBRD) ha ridotto le previsioni per l’andamento economico della Serbia nel corso del 2014 e prevede ora un calo del prodotto interno lordo dello 0,5%, ipotizzando che “il paese scivolerà probabilmente in recessione”.

Si tratta di un calo significativo, visto che precedentemente la banca prevedeva una crescita dell’1%. Nel 2015 comunque le previsioni indicano una crescita del 2%. Secondo il rapporto “Regional Economic Prospects“, la EBRD prevede che cali delle economie di molti paesi dell’ Europa sud orientale a causa delle alluvioni di maggio e della crisi bancaria in Bulgaria.

I danni maggiori alla crescita economica verranno sofferti proprio da Serbia e Bosnia Erzegovina, che sono state le nazioni più colpite dalle alluvioni, con danni ingenti a due settori trainanti le loro economie quali l’agricoltura e l’energia.

(Politika, 18.09.2014)

Share this post

scroll to top
More in agricoltura, BERS, energia
Intervista a RTS, Vucic svela le riforme

Situazione energetica critica ma non a rischio tagli

Close