East West investe a Sremska Mitrovica

Se tutto dovesse procedere secondo i piani, l’azienda italiana East West aprirà un nuovo impianto di produzione di calzature a Sremska Mitrovica in autunno, creando circa 600 nuovi posti di lavoro.

Il rappresentate di East West, i cui clienti comprendono Gucci, Prada e altri marchi di fama mondiale, ha già stipulato un accordo con la filiale dell’Ufficio nazionale per l’occupazione in Serbia per iniziare a testare potenziali lavoratori e, successivamente, avviare il periodo di formazione alle attività di cucito, sartoria e taglio di parti di calzature.

Il primo turno di formazione è già iniziato e tutti sono invitati a partecipare, a prescindere dall’esperienza di lavoro. Per anni, l’industria calzaturiera serba ha cercato di riconquistare la fama e il successo che aveva avuto nel 1980, quando il paese era uno dei più grandi esportatori di calzature in Europa. Oggi, ci sono quasi 300 aziende calzaturiere che operano in Serbia, con circa 10.000 dipendenti che producono calzature per i marchi di fama mondiale.

Nel 2015, la Serbia ha esportato 300 milioni di dollari di calzature, ma ha anche importato prodotti per un importo pari a 400 milioni di dollari. La mancanza di pelle grezza e di forza lavoro formata restano i maggiori problemi del settore calzaturiero serbo.

Il titolare di East West, Enrico Rossi, ha confermato che la sua azienda aprirà uno stabilimento di produzione a Sremska Mitrovica, in aggiunta a quelli a Sombor, Vrsac e Vladimirci. La sua azienda è rappresentata in Serbia da parte della Società Progetti, esportatrice di calzature ready-to-wear.

(eKapija, 25.01.2017)

http://www.ekapija.com/website/sr/page/1653224/Nema-majstora-da-prave-cipele-za-Gucci-i-Pradu-Po%C4%8Dela-obuka-za-obu%C4% 87arske-poslove-u-kompaniji-Est-Ovest
[widget id=”text-22″]

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top