Dušan Uzelac: “Sebbene la situazione sia ora turbolenta, ciò non significa che l’Euribor salirà alle stelle”

Le rate di mutui e prestiti sono notevolmente aumentate negli ultimi mesi e molti temono che l’Euribor salirà ancora nel prossimo periodo. Dušan Uzelac del portale “Kamatica” ritiene invece che sebbene la situazione sia ora turbolenta, ciò non significa che l’Euribor salirà alle stelle.

Dušan Uzelac fa notare che le banche vendevano prestiti mentre l’Euribor era negativo, con l’idea di venderlo poi come l’offerta più vantaggiosa, ma che nessuno ha usato il momento giusto per dire come sarebbe salito l’Euribor, allo scopo di preparare i clienti. “Quello che sta succedendo non è niente di terribile, solo nessuno ci ha informato. Quando sale l’Euribor, la rata del prestito aumenta in media di 30 euro, su una somma di 200-250 euro”, dice Uzelac.

Chi ha una rata più alta, spiega, ora ha anche un aumento di prezzo più alto. “Il problema con i mutui per la casa è che nessuna delle banche offre un tasso di interesse fisso. Le banche non hanno il coraggio di impegnarsi su una valuta per 20 anni, ecco perché si impegnano sull’Euribor e quindi condividono il rischio con il cliente”, dice Uzelac. Sottolinea che ora sembra che ciò vada a scapito dei clienti, ma che va tenuto conto del fatto anche che qualcuno che ha acceso un prestito sette anni fa ha avuto un periodo per il rimborso molto favorevole negli anni precedenti.

“Ora la situazione è turbolenta, ma non significa che rimarrà così fino alla fine e non significa nemmeno che l’Euribor crescerà di molto ancora”, sottolinea Uzelac. È interessante notare che secondo gli ultimi dati un gran numero di appartamenti è ancora in vendita, principalmente a Belgrado, e nell’ultimo trimestre ne sono stati venduti ben 8.013 e solo il 10% è stato pagato attraverso dei mutui. Uzelac spiega che le statistiche sono “disposte un po’ male”, dato che non dicono che su 8.000 appartamenti, 800 sono stati pagati attraverso prestiti, ma che il 10 per cento è stato finanziato.

Lui sottolinea inoltre che quando si guarda agli acquirenti ce ne sono di due tipi: quelli che comprano una casa e quelli che parcheggiano il loro capitale. “Coloro che comprano una casa sono quelli che guardano ai prestiti e a come ottenerli più favorevoli, mentre quelli che parcheggiano il loro capitale in un immobile vogliono conservare il denaro”, dice Uzelac. Alla domanda se questo è un modo intelligente per proteggere il capitale, Uzelac dice che se tutte le proiezioni dicono che tra un anno i soldi varranno il 10 per cento in meno, allora la risposta è chiara. “Chi dice giusto, dai che investo in qualcosa da qualche parte, in realtà alza il prezzo per coloro che vogliono una casa dove vivere”, conclude Uzelac.

https://www.blic.rs/biznis/moj-novcanik/koliko-ce-jos-dugo-rasti-rate-na-stambene-kredite-ne-znaci-da-ce-euribor-ici-u-nebesa/bffgj00

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top