Dragan Markovic Palma ascoltato dalla polizia di Jagodina

Dragan Markovic Palma, sindaco di Jagodina, ha detto di aver rilasciato una dichiarazione presso la polizia della città per difendersi dalle “false accuse” di aver indotto alla prostituzione ragazze e minorenni durante le “feste” a Koncarevo e Jagodina, senza chiarire se l’ha fatto su richiesta dell’accusa o a sua discrezione.

In una dichiarazione scritta, Dragan Markovic ha dichiarato di aver rilasciato una dichiarazione in merito alle accuse da parte di Branislav Radosavljevic, quando afferma di essere il “testimone protetto” che l’ha riconosciuto, della vicepresidente del Partito di Libertà e giustizia (SSP) Marinika Tepic e della vicepresidente del Partito popolare, Sanda Raskovic Ivic.

“Sono tutte false accuse, fantasie, e ho negato tutto con argomenti validi. L’ultima bugia raccontata da Marinika Tepić è che il cellulare con le foto delle ragazze nude è di un mio socio. Invece la donna il cui cellulare è stato sequestrato dalla polizia è un membro del partito di opposizione”, ha detto Markovic, che è anche il sindaco di Jagodina.

Lo stesso ha dichiarato che la donna il cui telefono conteneva foto di ragazze nude “ha minacciato Biserka Jakovljevic, direttrice del Centro per il lavoro sociale di Jagodina, durante la campagna elettorale dello scorso anno, di pubblicare le foto della figlia minorenne senza vestiti”.

“Biserka Jakovljevic ha denunciato immediatamente l’intero caso, quando è successo l’anno scorso, e la polizia ha arrestato quella donna che fa parte di un gruppo dell’opposizione, e le ha sequestrato il cellulare che conteneva le foto della figlia minorenne di Biserka Jakovljevic. Quindi, la foto della figlia minorenne nuda di Biserka Jakovljević è stata trovata non nel suo cellulare, ma nel cellulare di quella donna che l’ha minacciata”, ha dichiarato Marković.

Marinika Tepic, ha affermato in una conferenza stampa che i soci di Palma avevano foto di ragazze minorenni nel telefono, che è “scioccata” dalla rivelazione dell’identità della minore in questo modo, e ha annunciato che oggi andrà nuovamente alla polizia di Jagodina.

Dragan Marković Palma saslušan u jagodinskoj policiji

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top