Djilas: “Il debito della Serbia è di 27 miliardi e lo Stato ne vuole aggiungere altri 23,5”

Il presidente del Partito della Libertà e della Giustizia (SSP), Dragan Djilas, ha annunciato che il debito ufficiale della Serbia in questo momento è di 27 miliardi di euro, e che il governo prevede di realizzare progetti di capitale per un valore di 23,5 miliardi di euro nei prossimi cinque anni.

Reagendo alla dichiarazione fatta all’agenzia “Beta” da Goran Radosavljevic, professore alla Facoltà di Economia, Finanza e Amministrazione (FEFA) di Belgrado, secondo cui il debito pubblico a metà ottobre era di circa 27 miliardi di euro, ha chiesto “in base a cosa si può pensare che la Serbia non prenderà in prestito almeno altri 23,5 miliardi di euro, cioè che il debito pubblico non supererà i 50 miliardi di euro?”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Djilas ha ricordato che pochi giorni fa aveva avvertito che, quando tutti i prestiti previsti dagli accordi che la Serbia ha già firmato saranno aggiunti all’importo del debito pubblico attuale, nonché basandosi sugli annunci di progetti presentati pubblicamente dai massimi funzionari statali, quel debito sarà di 50,4 miliardi.

“Allora, proprio come Radosavljevic, avevo detto che il debito non include il valore dei progetti e dei contratti firmati, ma bensì gli importi che saranno ritirati in quel momento, e che tutti i progetti per un valore di 23,4 miliardi devono essere completati nei prossimi cinque anni. Di conseguenza, tutti quei fondi verranno ritirati in quel periodo”, ha detto Djilas.

Lo stesso ha aggiunto che nel 2019 lo Stato era indebitato per 635 miliardi di dinari, che 612,1 miliardi sono stati spesi per il rimborso del debito, quindi la differenza era di 22,9 miliardi di dinari, ovvero 194 milioni di euro.

Nel 2020, anno appesantito dalla crisi da coronavirus, come afferma Djilas, sono previsti 886 miliardi di dinari per i nuovi debiti, mentre 505 miliardi di dinari sono previsti per il rimborso del debito, quindi la differenza sarà di 381 miliardi di dinari, ovvero 3,23 miliardi di euro.

“Non utilizzerei la metodologia errata applicata dal partito SNS. Ecco perché ho affermato chiaramente che interessi e altri costi non sono stati inclusi nell’importo dei 50,4 miliardi, perché in tal caso la somma totale supererebbe i 75 miliardi; io ovviamente non userò quel calcolo errato del debito, anche se i funzionari dell’SNS lo fanno ancora oggi”, ha concluso Djilas.

https://naslovi.net/2020-10-20/beta/djilas-dug-srbije-27-milijardi-evra-a-vlast-planira-jos-23-5/26457415

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top