Djilas si scaglia contro la campagna elettorale del SNS

Entra nel vivo la campagna elettorale: i collaboratori del candidato sindaco Dragan Djilas hanno fatto appello ai pubblici ministeri di reagire all’utilizzo dei bambini a scopi politici negli asili nido nel quartiere di Belgrado di Vracar, chiedendo inoltre che i direttori di tali istituti siano ritenuti responsabili.

Come sostengono, un candidato della lista elettorale “Aleksandar Vucic – Perché amiamo Belgrado”, popolare attore e proprietario di un teatro per bambini, Branko Milicevic, anche noto come Branko Kockica, distribuisce biglietti gratuiti per i suoi spettacoli teatrali ai bambini negli asili Fica, Mica e Acim e Guliver. L’unica condizione è che i bambini vengano con i loro genitori a guardare le commedie, prima delle quali uno dei leader del Partito Progressista Serbo (SNS) si rivolgerebbe a loro.
“Questo tipo di comportamento va contro la legislazione serba, ed ogni documento internazionale che regola i diritti dei bambini e vieta l’uso di minori a fini politici”, sottolineano i soci di Dragan Djilas.
Il personale impegnato nella campagna elettorale di Djilas sostiene anche che il partito SNS sta regolarmente esercitando pressione sugli impiegati delle imprese pubbliche a Belgrado, così come sulle persone anziane nelle case di cura.
“Gli attivisti del SNS bussano alla porta della gente e suonano il campanello fino a decine di volte, e chiamano sui telefoni cellulari. Tuttavia, la campagna che l’SNS e Branko Milicevic hanno condotto nelle scuole dell’infanzia di Belgrado è la più inadeguata di tutte”, si legge nel comunicato stampa.
(Nedeljnik, 07.02.2018)

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top