Djilas: “A Belgrado, ora Vucic sarebbe al 40%, l’opposizione al 39%”

“Se le elezioni a Belgrado si svolgessero già domani, il 40,8% delle persone voterebbe per la coalizione “SNS e SPS”, il 39,4% voterebbe per l’opposizione unita, mentre il 9% voterebbe per altri partiti dell’opposizione”, ha affermato il presidente del Partito della Libertà e della Giustizia (SSP), Dragan Djilas, riferendosi a un sondaggio di opinione pubblica fatto a giugno.

“L’opposizione, quel 9%, non è per il partito “SNS”, ma la domanda è se questi partiti salirebbero al potere domani insieme al “SNS”, ha detto Djilas. “Si tratta di DSS, POKS, SRS, Zavetnici, che secondo la ricerca otterrebbero il 6,8% e “Dveri e DJB” che supererebbero la soglia di sbarramento”.

“A conti fatti, è chiaro che l’opposizione a Belgrado ha un vantaggio convincente sul partito di governo”, ha spiegato Djilas, sottolineando che si tratta di dati sull’affluenza alle urne del 52% degli elettori. “Poco meno di un milione e 600000 elettori sono iscritti nelle liste elettorali, il che significa che questa sarebbe l’affluenza alle urne di 830.000 persone”.

“Questo è il 52% in relazione al numero di persone votanti nella capitale”, ha aggiunto e ha chiesto quante persone a Belgrado vivano realmente e siano registrate per votare, e quante, purtroppo, abbiano lasciato Belgrado e la Serbia.

Đilas predstavio istraživanje: Vučić 40, opozicija 39 odsto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, Belgrado, Dragan Djilas, Elezioni
salario minimo
Deciderà ancora Vučić l’importo del nuovo salario minimo?

Continua la migrazione della popolazione verso Belgrado

Chiudi