Djelic: investimenti esteri diretti in calo nella regione

In occasione del 16° vertice economico in corso a Belgrado, il Direttore Esecutivo della Lazard Investment Bank, Bozidar Djelic, in qualità di investitore finanziario, ha fornito alcuni dati che la Serbia dovrebbe prendere in considerazione in relazione alla situazione degli investimenti nella regione e nel paese.

Djelic descrive così la situazione: “l’ultima ondata di IDE (investimenti esteri diretti) ha aggirato l’Europa centrale e orientale. Nel periodo 2012-2015, nel resto del mondo si è verificata una crescita negli investimenti pari a 100 miliardi di dollari. Nello stesso lasso di tempo, in soli tre anni, gli investimenti nella nostra regione hanno subito un calo, da 136 miliardi di dollari a 58 miliardi”.

In tutta la regione dei Balcani nel periodo indicato sono state attuati solo sei grandi investimenti (per una somma pari a 250 mln di dollari): “c’è stato solo un grande investimento in Serbia, da parte di Danube Foods Group, mentre il livello annuale degli investimenti in Polonia e Repubblica Ceca varia tra i 5 miliardi di dollari e i 10 miliardi”. L’operazione che vede coinvolta la Komercijalna Bank viene definita dal Direttore Esecutivo di Lazard Investment Bank come “sciatta”, e richiederebbe molta più energia di quella che viene attualmente impiegata, così come più attenzione richiederebbe il caso di Dunav Osiguranje. Viene inoltre rivelato che la SBB dovrebbe essere coinvolta, l’anno prossimo, in un’operazione su larga scala che potrebbe apparire molto attraente per i grandi attori del settore.

Djelic sostiene inoltre che il calo verificatosi nel volume della produzione in Fiat equivale ad una sorta di “disastro nazionale” occorso nel momento in cui i paesi dell’Europa centrale e orientale sono in lotta per le aziende che vengono escluse dalla Gran Bretagna a seguito della Brexit.

(Blic, 17.10.2016)

http://www.blic.rs/vesti/ekonomija/djelic-nivo-investicija-u-regionu-opada-treba-da-pravimo-kompanije-koje-ce-privuci/zr9vz44

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top