DJB: “Per la Germania e l’UE la Serbia è un posto dove usare tecnologie dannose per l’ambiente”

Il movimento “Dosta je bilo” (DJB) ha annunciato che per l’Unione europea e la Germania, la Serbia è un’eccellente fonte di manodopera di qualità a basso costo e un “parcheggio per le tecnologie sporche con cui possono fare tutto ciò che non possono a casa”, e che, quindi, gli stessi continueranno a sostenere l’attuale governo.

Il movimento sostiene che il litio nella valle del fiume Jadar è fondamentale per l’industria automobilistica tedesca, i cui nuovi modelli saranno elettrici dal 2026, e ha valutato che la Germania e l’UE continueranno a sostenere l’attuale governo in Serbia, perché hanno bisogno di un governo obbediente e una Serbia così com’è oggi.

Il governo in Serbia avrebbe un’altra “eccellente carta negoziale” per assicurarsi il sostegno politico dalla Germania e dall’UE, e invece di usarla a beneficio della Serbia, per la protezione dell’ambiente o l’aumento dell’affitto del minerale, “lo scambia” con un sostegno politico.

“DJB” ha dichiarato che il litio è una materia prima strategica per la produzione di batterie per auto elettriche, che rappresentano oggi il 3,5% del mercato automobilistico; in 10 anni tale numero sarà però 10 volte superiore e si prevede che il 30% delle auto vendute sarà elettrica.

“L’Europa attualmente praticamente non scava il litio, anche se Portogallo, Germania e altri Paesi ce l’hanno, perché la tecnologia è sporca e molto dannosa per l’ambiente. Il litio è attualmente estratto principalmente in Australia (quasi il 45%), seguita dal Cile (30%) Cina e Argentina (10% ciascuna). Si prevede che il litio della valle dello Jadar rappresenti oltre il 60% del litio proveniente dall’Europa”.

https://novimagazin.rs/vesti/253737-djb-za-nemacku-i-eu-je-srbija-parking-za-prljave-tehnologije

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top