Đilas chiede aiuto all’Europa per sconfiggere Vucic

Dragan Đilas crede che con il sostegno dell’Europa si terranno di nuovo le elezioni in Serbia in cui, come afferma, la gente potrà esprimere liberamente la propria opinione, e manderà a casa Vučić.

Secondo Djilas nel parlamento serbo ora ci sono solo i partiti “dell’allievo di Milosevic, Ivica Dacic, e dell’allievo di Seselj, Vucic”, e questo la dice lunga sullo stato della democrazia del Paese in cui vive, riferisce “Tanjug”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Il giornale croato “Vecernji” riporta che il Presidente della Serbia “addita Djilas come il principale colpevole di tutte le cose brutte in Serbia”, e lo stesso politico riporta come sia difficile vivere in un Paese in cui, “i bambini vengono insultati a scuola perché il loro padre è un ladro, a tua moglie gridano per strada che è una puttana e una cagna, mentre tu, mentre hai in braccio un bambino, sei attaccato da uno sconosciuto perché “hai rubato tutto e altri bambini muoiono per questo”…

Secondo Djilas, le menzogne ​​su di lui vengono raccontate dal Presidente, dai suoi collaboratori e quasi tutti i media, anche se lo stesso conferma di non leggere i giornali.

Per quanto riguarda le ultime elezioni dice che non ha senso parlare di affluenza in così palesi condizioni di pressione, furto di schede, inesistenza di controllori nell’80% dei seggi elettorali, sebbene stimi che l’affluenza sia stata del 40%, la più bassa degli ultimi 20 anni.

Infine Djilas si ritiene soddisfatto dell'”atteggiamento della comunità internazionale”, perché tre gruppi parlamentari del Parlamento europeo hanno appoggiato la richiesta dell’opposizione serba di inviare squadre di esperti, sull’insegnamento della Macedonia, per valutare la situazione nel campo dei media e dello stato di diritto in Serbia, riferisce “Tanjug”.

https://www.blic.rs/vesti/politika/dilas-za-vecernji-uz-podrsku-evrope-do-smene-vucica/z35dken

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Djilas, Elezioni
Annunciate nuove misure dal governo per aiutare ancora le imprese serbe

Vucic: “Ancora per due mesi assicureremo ai lavoratori il 60% del minimo salariale”

Close