Di nuovo necessario il visto di ingresso ai cittadini serbi che vogliono viaggiare nell’UE?

Nonostante il messaggio che il futuro della Serbia sarà nell’Unione europea, portato dal presidente della Commissione europea a Belgrado, i cittadini hanno ricevuto un altro spiacevole avvertimento: l’UE potrebbe rimuovere la Serbia dalla lista bianca di Schengen e reintrodurre i visti per i viaggi. Una possibilità realistica?

La Serbia sarebbe tra i Paesi più problematici. Il soggiorno illegale dei cittadini nei Paesi dell’Unione e le richieste di asilo infondate sono i motivi per cui la Germania chiede a Bruxelles di considerare l’abolizione del regime di esenzione dal visto per alcuni Paesi. “In caso di progressi scarsi o nulli da parte dei Paesi terzi, la Commissione europea dovrebbe, a nostro avviso, sottolineare che l’avvio del meccanismo di sospensione dei visti è un’opzione praticabile”, afferma il documento tedesco.

Una cosa del genere sembra però improbabile. “Non accadrà nulla perché la liberalizzazione dei visti è il più grande successo del processo di integrazione finora, realizzata nel 2009; esiste però un avvertimento che tiene conto dei migranti irregolari che chiedono asilo, sebbene in sostanza siano migranti economici”, afferma Suzana Grubjesic.

La stessa ricorda inoltre che la Serbia si trovava in una situazione simile nel 2012 e nel 2013, quando, dopo l’abolizione dei visti, il numero di migranti economici dalla regione era aumentato notevolmente. E poi, a parte gli avvertimenti, non c’erano state sanzioni concrete.

Le regole dell’UE sono però chiare e dicono che il meccanismo può essere avviato se c’è un aumento significativo della migrazione illegale, un aumento delle domande di asilo e la mancata collaborazione nell’accoglienza dei richiedenti asilo nell’Unione. La Serbia non soddisfa nessuna di queste condizioni, motivo per cui la notizia dell’abolizione dei visti è solo una bufala di chi vuole sminuire l’importanza dell’integrazione europea, ritengono gli analisti.

“Si parla dei Paesi che forniscono solo le loro statistiche al riguardo. Nessuno ha chiesto l’abolizione del regime senza visti, ma ha solo elencato statisticamente da quali Paesi ci sono più migranti illegali e richiedenti asilo”, afferma Nemanja Todorović Štiplija della EWB.

Preti li nam vraćanje viznog režima za EU ili je u pitanju medijski spin

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top