Degert: il Consiglio europeo non prenderà decisioni sulla data

Il capo della delegazione della UE in Serbia Vincent Degert dichiarato oggi che il Consiglio europeo il 28 giugno non deciderà la data di inizio dei negoziati di accesso per la Serbia bensì l’eventuale apertura dei negoziati.

Ai giornalisti a Belgrado Degert ha detto che non si deve speculare su ciò che accadrà il 28 giugno.

Il capo della delegazione europea ha anche dichiarato che per la Serbia la cosa più importante è raggiungere il miglior accordo possibile con Pristina entro quella data.

Come ha affermato, se la Serbia otterrà l’apertura dei negoziati dovrà al più presto fondare un gruppo di esperti per l’inizio dei dialoghi di adesione.

Degert ha detto che la data di inizio dei negoziati viene decisa dai misnitri dei Paesi membri dell’UE.

Il capo della delegazione UE ha affermato che negli anni la Serbia ha fatto avanti in molti settori verso l’avvicinamento all’Unione, e come esempio ha portato l’accordo sul libero commercio.

Come aspetti positivi ha nominato anche la collaborazione con il Tribunale dell’Aja per i crimini nelle guerre nella ex-Jugoslavia e il dialogo tra Belgrado e Pristina.

Blic, 08.06.2013

Share this post

scroll to top
Read previous post:
La Serbia sull’orlo dell’abisso, panico nel Governo
Otto punti di conflitto: su cosa non si possono mettere d’accordo Dacic, Vucic e Dinkic
Close