Decisione finale: Il Turkish Stream attraverserà la Serbia!

Il Segretariato competente della Comunità dell’Energia di Vienna, ha dichiarato ieri sera che la Serbia ha buone possibilità di aderire al “Turkish Stream”.

Allo stesso tempo sono state stabilite le condizioni che dovranno essere rispettate.

Nella sua valutazione, il Segretariato conclude che, da un lato, un nuovo gasdotto che entra nel paese dal sud migliorerà la sicurezza dell’approvvigionamento diversificando le strade. D’altro lato, sottolinea che in questo modo si manterrà e rafforzerà il dominio di Gazprom e Srbijagas.
Per questo motivo è stato chiesto all’Agenzia per l’Energia della Serbia di creare un mercato liquido e trasparente in Serbia e nei paesi limitrofi per favorire questo progetto e di dare la possibilità di negoziare a tutti i partecipanti al mercato.

Dal Segretariato hanno sottolineato che nella loro valutazione si sono concentrati sulla necessità di creare un mercato del gas competitivo che funzioni correttamente nella Comunità dell’Energia sulla base di regole e condizioni uguali per tutti.

“Il fatto che la Comunità dell’Energia nella sua valutazione abbia “concluso che il nuovo gasdotto avrebbe migliorato la sicurezza dell’approvvigionamento attraverso la diversificazione della rotta di rifornimento”, fa da conferma a tutte le nostre argomentazioni e mi aspetto una prosecuzione accelerata del progetto attraverso l’assegnazione vincolante delle capacità e l’adozione di una decisione di investimento. Questo parere è un indicatore del fatto che il progetto è ben posizionato, in conformità con la legge sull’energia della Repubblica di Serbia, nonché con le direttive europee sull’energia, ha dichiarato il ministro delle Miniere e dell’Energia, Aleksandar Antic.

Le condizioni stabilite, presentate assieme al parere della Comunità dell’Energia, sono state inviate all’Agenzia per l’Energia della Repubblica di Serbia, che, in qualità di organo di regolamentazione indipendente in conformità con la legge, prenderà in considerazione le ulteriori fasi relative all’attuazione del progetto, ha annunciato il Ministero delle Miniere e dell’Energia.

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:775023-DONETA-ODLUKA-Turski-tok-ce-proci-kroz-Srbiju?fbclid=IwAR3IIiGPRPPVCG3M85mx4DOgF5a3tWYYZaVWXiMHidF_wQ-ivcAGxeztCp8

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top