Decimata la barbabietola da zucchero, il mais su 30.000 ettari

Sul territorio del comune di Kikinda è  terminata la semina della barbabietola da zucchero. “Quest’anno, com’è anche stato annunciato, c’è un calo delle superfici coltivate a barbabietola da zucchero ”, ha detto Zoran Simic dal Servizio di divulgazione agricola.

“Rispetto all’anno scorso, quando a barbabietola da zucchero sono stati seminati circa 2.500 ettari, quest’anno le aree coltivate sono in calo del 60% , mentre in corso è la semina del mais, del girasole e della soia. Le condizioni meteorologiche sono migliorate notevolmente durante le vacanze, grazie alle quali la semina può iniziare. Il problema maggiore ai produttori agricoli lo crea lo strato superiore del terreno destinato alla posa delle sementi che viene abbastanza drenato, così che  in una parte del terreno la semina  non si può effettuare  bene, perché i semi vengono isolati dall’umidità”, ha detto Simic, aggiungendo che “questo sarà uno dei principali problemi fino alla pioggia successiva. L’umidità del suolo è sufficiente, tranne nello strato di superficie ed è, quindi, indispensabile utilizzare gli utensili appropriati. Il termine ottimale per la semina del girasole è la fine di aprile, anche se ci sono molti produttori che lo seminano  a maggio, mentre per il mais il termine sarebbe la prima decade di maggio.”

Quest’anno saranno seminati circa 13.000 ettari a girasole, mentre 30.000 ettari saranno a mais. Il grano è in buone condizioni e ha bisogno di essere protetto dalle erbe infestanti. I venti ostacolano il lavoro, e il grano attraversa le fasi durante le quali potrebbero essere utilizzati gli erbicidi.

“L’importante è che gli agricoltori determinano in quale fase si trova il grano per poter definire quali erbicidi  possono essere utilizzati in questa fase”, è stato consigliato dall’interlocutore.

(Dnevnik 22.04.2015)

Share this post

scroll to top
More in agricoltura
La “Ferrero” ha acquistato l’azienda agricola “Aleksa Santic” per 7,95 milioni di euro

Miskovic e Todoric fondono la Delta e la Agrokor

Close