Dall’Ue 3,2 milioni per l’accoglienza dei migranti in Serbia

Nei prossimi sei o dodici mesi, l’Unione europea aiuterà la Serbia mandando 3,2 milioni di euro per l’accoglienza dei migranti.

Questo viene confermato a Presevo dal vice capo della Delegazione europea a Belgrado, Oscar Benedict.

“L’Ue ha già fatto il primo passo a Brusseles, mandando 150.000 euro per la fornitura degli alimentari e igienici nel centro di accoglienza, sufficienti per circa 70.000 migranti, il cui arrivo si aspetta nei prossimi tre mesi”, ha detto Benedict dopo la visita del Centro d’accoglienza per i migranti a Presevo.

Inoltre, è stato deciso di mandare l’aiuto speciale per le autorità locali e Centro d’accoglienza a Presevo, che saranno utilizzati esclusivamente per la raccolta dei rifiuti.

Secondo Benedict, l’Ue, in cooperazione con l’Organizzazione internazionale per i migranti e UNHCR prepara il progetto di valore di otto milioni di euro diretto alla Serbia e Macedonia.

Benedict ha menzionato che il problema di migranti non è solo serbo, ma anche riguarda l’intera Ue ed ha indicato che il mese scorso entro i confini europei ci sono stati 167.000 migranti.

“Solo la settimana scorsa 21.000 migranti hanno attraversato la Serbia, il che dimostra che il numero della gente che viene dai territori colpiti dalla guerra si sta aumentando”, ha detto Benedict, indicando che si aspetta che il numero di migranti in Germania arrivi fino a 750 000.

Benedict ha detto che l’Ue ringrazia alle autorità serbe per il modo in cui si comportano verso i migranti, anche se nessuno di loro vuole restare in Serbia.

“La Serbia deve iniziare quanto prima ad attrezzarsi per la cattiva stagione, perchè la situazione peggiora”, ritiene Benedict, indicando che la costruzione di un grande centro di accoglienza in Serbia non è stato mai oggetto di discussione nell’Unione europea.

(B92, 21.08.2015.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top