Dall’alleanza “NALED” 27 nuove misure per migliorare l’ambiente di lavoro

Negli ultimi 11 anni, l’Alleanza nazionale per lo sviluppo economico locale (NALED) ha proposto 241 misure diverse per migliorare l’ambiente imprenditoriale e ridurre l’economia grigia in Serbia; di queste, 70 sono state applicate, quasi il 30%, mentre altre 27 sono state preparate per quest’anno. Altre 48 misure invece, il 20% del totale, sono state parzialmente attuate, come affermato nella dodicesima edizione del “Libro grigio” delle proposte per la rimozione degli ostacoli amministrativi al commercio in Serbia per il 2020.

L’anno scorso sono state implementate 17 misure, cinque in più rispetto all’anno precedente, fatto che “testimonia il ritmo accelerato delle riforme”, afferma il documento.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

“Otto misure completamente implementate e nove in parte, quindi si può concludere che le istituzioni dovrebbero investire più energia per arrivare a soluzioni complete e non a mezze soluzioni”, recita il “Libro grigio”.

Le misure più attuate (quattro) e parzialmente attuate (cinque) sono sotto la responsabilità del Ministero delle finanze e “NALED” ha elogiato il lavoro dell’Amministrazione fiscale, che nell’ultimo anno ha digitalizzato la procedura per il calcolo e l’emissione dell’obbligo fiscale per gli imprenditori a tasso fisso, ha automatizzato il processo di presentazione delle dichiarazioni fiscali per l’imposta sulla proprietà, sulle successioni e sulle donazioni, e ha autorizzato l’archiviazione e il pagamento elettronici della tassa sull’impresa.

“NALED” si aspetta inoltre molto dall’abolizione delle dichiarazioni fiscali al momento dell’acquisto o dell’eredità di immobili, nonché dalla messa a punto di alcune misure parzialmente attuate, tra cui la legge sugli appalti pubblici elettronici.

Quest’anno ci si aspetta una soluzione al problema del debito delle istituzioni sanitarie per i medicinali consegnati, dove, si fa notare, sono stati comunque compiuti progressi positivi con l’introduzione dei pagamenti diretti da parte del Fondo assicurativo sanitario (RFZO) ai negozi di drogheria all’ingrosso.

Le 10 misure prioritarie dell’agenzia sono di ridurre le tasse e i contributi sui salari, migliorare ed estendere il sistema di tassazione, istituire un registro pubblico dei prelievi non fiscali e regolare sistematicamente le tasse, ampliare il campo di applicazione della legge sui lavoratori stagionali, migliorare il registro delle aziende agricole e introdurre un sistema elettronico di incentivazione.

Tra le priorità figurano l’istituzione e la messa in funzione del Fondo ambientale verde per la protezione ambientale, la modifica della legge sui cambi, l’istituzione di meta-registri e registri di base nel sistema di e-government, l’abolizione dell’obbligo di dover dimostrare i costi del trasporto e l’equalizzazione dei prezzi dei servizi comunali per le diverse categorie di utenti.

È stato anche annunciato che la stessa “NALED” realizzerà una pubblicazione speciale, un numero speciale del “Libro grigio”, che si concentrerà sulle principali barriere amministrative nel settore sanitario e offrirà soluzioni concrete per superarle.

http://novimagazin.rs/ekonomija/naled-ima-27-novih-preporuka-za-unapredjenje-poslovnog-okruzenja

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top