Dal primo settembre rincaro dell’8% sulle bollette della luce

“Le bollette per la fornitura di energia elettrica in Serbia dal 1° settembre aumenteranno di circa l’8,3%”, ha detto l’economista Mihailo Gajić a “N1”.

Nella riunione di ieri, il Consiglio dell’Agenzia per l’Energia, su richiesta dell’azienda statale EPS Belgrado, ha dato il proprio assenso alla decisione sull’aumento del prezzo dell’energia elettrica per la fornitura garantita. “Il prezzo medio dell’energia elettrica per i clienti che hanno diritto alla fornitura garantita a prezzi regolamentati (famiglie e piccoli clienti), determinato sulla base del reddito massimo deliberato e delle quantità stimate di energia elettrica per la vendita ai clienti in fornitura garantita, è pari a 8.144 din/kWh senza tasse e oneri ed è superiore al prezzo medio esistente del 6,5 per cento”, si legge nel comunicato dell’Agenzia per l’Energia. “Ciò significa che le bollette finali per l’elettricità saranno aumentate di circa l’8,3%”, afferma Gajic, il quale sottolinea che “oltre all’aumento di base del prezzo dell’elettricità del 6,5%, vengono addebitate un’accisa del 7,5% e l’IVA del 20%” e che l’aumento “è in linea con l’inflazione”.

https://novaekonomija.rs/vesti-iz-zemlje/struja-skuplja-od-1-septembra

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top