Dal 10 novembre multe sul posto a chi non rispetta le misure anti-COVID

Tra pochi giorni gli ispettori comunali potranno fare delle multe sul posto (5.000 dinari) a chi non indossa una maschera o non rispetta la distanza fisica all’aperto o al chiuso, scrive “Blic”. Gli emendamenti alla legge sulla protezione della popolazione dalle malattie infettive, che saranno presentati giovedì nella sessione del nuovo governo, allieveranno notevolmente il lavoro degli ispettori sanitari della Repubblica, finora gli unici autorizzati ad attuare le misure antiepidemiologiche decise dall’Unità di crisi.

Gli emendamenti a questa legge dovrebbero essere adottati dal parlamento il 10 novembre, il che significa che potrebbero essere applicati già dalla prossima settimana su tutto il territorio.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

L’ispettore comunale della città o la polizia comunale potrà inoltre dare una multa da 50.000 a 500.000 dinari direttamente sul posto al proprietario di un locale se, ad esempio, non c’è abbastanza spazio tra i tavoli nella struttura di ristorazione o se ci sono all’interno più ospiti del consentito.

Chi riceve una multa per non aver indossato una maschera al chiuso (5.000 dinari) ha la possibilità di pagarla immediatamente o entro otto giorni al costo dimezzato di 2.500 dinari o presentare una richiesta per una decisione del tribunale entro tale termine.

A chi non paga la multa entro gli otto giorni previsti o non presenta una richiesta al tribunale, verrà sospesa una parte dello stipendio tramite il datore di lavoro, il conto verrà bloccato fino all’incasso della penale o la multa si tramuterà in lavori sociali (otto ore valgono 1.000 dinari) o nel carcere (un giorno è pari a una multa di 1.000 dinari).

http://novimagazin.rs/vesti/od-10-novembra-kazne-na-licu-mesta-za-nenosenje-maski-i-nepotovanje-distance

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top