Dal 1° ottobre, accise più alte su alcol, caffè, tabacco, derivati del petrolio e liquido per sigarette elettroniche

Il Parlamento della Serbia ha adottato gli emendamenti alla Legge sulle accise, che prevedono l’aumento dell’accisa sui derivati del petrolio, sui prodotti del tabacco e sulle bevande alcoliche, sul caffè e sul liquido per sigarette elettroniche dell’8% rispetto all’accisa attuale.

Alcuni di questi emendamenti saranno applicati a partire dal 1° ottobre e altri successivamente.

La legge stabilisce che l’accisa sui biocarburanti e sui bioliquidi non sarà aumentata, tenendo presente che il quadro normativo che regola questa materia è ancora in fase di sviluppo e la politica fiscale di tassazione di questi prodotti sarà regolata in modo più dettagliato dopo l’adozione di tutti i documenti strategici pertinenti.

“Inoltre, al fine di ridurre i costi che i produttori agricoli (aziende agricole e loro proprietari) devono sostenere, si propone di introdurre una rifrazione dell’accisa pagata sui derivati del petrolio – gasolio e biocarburante – utilizzati come carburante per le macchine agricole”, si legge nella motivazione del Parlamento.

Inoltre, come si legge, tenendo conto che il numero di prodotti soggetti ad accisa nella Repubblica di Serbia è inferiore a quello richiesto dalla Direttiva sulla tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità, questa legge propone un’ulteriore armonizzazione con tale direttiva, ovvero l’implementazione di un’accisa sul gas naturale per il consumo finale, utilizzato come carburante per veicoli a motore e per il riscaldamento.

La legge propone inoltre la creazione di un sistema di accise elettroniche, un sistema informativo centralizzato gestito dal Ministero delle Finanze, che raccoglie i dati provenienti da altri registri, nonché i dati relativi ai prodotti soggetti ad accisa e ai pagatori di accise, e che consente la presentazione di richieste elettroniche per l’emissione di francobolli, di richieste elettroniche per l’emissione e il rinnovo di autorizzazioni per i depositi di prodotti soggetti ad accisa, la gestione dei processi aziendali e la comunicazione tra gli utenti del sistema di accise in relazione ai prodotti soggetti ad accisa e che registra, archivia ed elabora i dati in relazione alla circolazione dei prodotti soggetti ad accisa.

È stato stimato che, una volta attuati i nuovi emendamenti sull’aumento delle accise, il bilancio serbo guadagnerà 4 miliardi di dinari come entrate aggiuntive solo quest’anno.

(eKapija, 03.09.2023)

https://www.ekapija.com/news/4360630/od-1-oktobra-vece-akcize-na-naftne-derivate-duvan-alkohol-kafu-i

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top