Dal 1° maggio 2022 entrerà in uso la fatturazione elettronica tra settore pubblico e privato

L’uso obbligatorio della fatturazione elettronica nelle transazioni tra il settore pubblico (G2G) e il settore privato verso il pubblico (B2G) inizierà il 1° maggio. Secondo una dichiarazione di “NALED”, questa riforma sistemica porterà a un grande cambiamento per oltre 10.000 utilizzatori di fondi pubblici e 125.000 aziende, i quali non emetteranno e non riceveranno più fatture su carta; la procedura elettronica per tutti significherà costi inferiori, meno burocrazia e pagamenti più rapidi, mentre lo Stato avrà un controllo più efficiente sulle entrate fiscali e verrà ridotta l’economia sommersa.

“Il nuovo sistema di fatturazione elettronica faciliterà e accelererà notevolmente il lavoro dell’economia e del settore pubblico e soddisferà uno dei principali requisiti dell’economia volto a un rimborso più rapido dell’IVA. Dato che i futuri utenti hanno bisogno di più tempo per adeguarsi al nuovo modello, rimandiamo l’inizio della sua implementazione al 1° maggio 2022. Da quella data, fare affari con lo Stato diventerà ancora più economico e sicuro. Sarà consentito un controllo migliore e più efficiente da parte dell’amministrazione fiscale, ed è importante ricordare che l’uso di questo sistema è completamente gratuito”, ha annunciato il Ministro delle finanze Siniša Mali durante la formazione dei rappresentanti delle autonomie locali nel Palazzo della Serbia.

Il Segretario di Stato del Ministero dell’amministrazione statale e dell’autogoverno locale, Maja Macuzic Puzic, ha invitato le città e i comuni a prepararsi per la transizione al nuovo sistema e ha sottolineato che l’introduzione della fatturazione elettronica è in linea con la strategia di riforma della pubblica amministrazione 2021- 2030. “Le fatture elettroniche contribuiranno alla digitalizzazione dei processi aziendali nelle città e nei comuni e uno degli obiettivi chiave della strategia è ridurre di almeno un quarto l’onere amministrativo sui cittadini e sull’economia, dal 3,11 al 2,4% del PIL”.

https://www.kamatica.com/vest/primena-e-faktura-krece-od-1-maja/65323

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top