Dal 1° giugno apertura delle frontiere, nessuna quarantena tra Bulgaria e Serbia; in Grecia dal 15 giugno

I confini tra Serbia, Bulgaria e Grecia apriranno il 1° giugno. Ciò è stato concordato nella riunione video dei quattro, che comprende Serbia, Grecia, Bulgaria e Romania, a cui ha partecipato il Presidente Aleksandar Vučić.

Il Presidente serbo ha sottolineato che, al fine di promuovere le attività economiche, la Serbia accetta di aprire le frontiere il 1° giugno, con l’applicazione di adeguate misure epidemiologiche.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Ha sottolineato che l’accordo reciproco per allentare le restrizioni nell’attraversamento dei confini è uno degli elementi chiave per stimolare l’economia, in particolare nel settore del turismo. Gli interlocutori hanno concluso che tutti e quattro i Paesi stanno combattendo con successo il coronavirus e hanno affermato che l’apertura delle frontiere consentirebbe una più rapida ripresa delle economie nazionali.

Il Primo Ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha proposto di aprire il confine greco dal 1° giugno per viaggi di lavoro, per i lavoratori stagionali e i familiari che vivono in altri Paesi, mentre l’apertura del confine per i viaggi turistici è prevista per il 15 giugno.

Spostamenti tra Bulgaria e Serbia, così come tra Bulgaria e Grecia, saranno possibili senza quarantena dal 1° giugno, e ciò è stato concordato durante la videoconferenza dei leader di Bulgaria, Serbia, Grecia e Romania, ha annunciato il Premier bulgaro Boyko Borisov.

I viaggiatori dovranno solo compilare una dichiarazione bilaterale dove assicurano che non presentano sintomi da COVID-19, che non sono stati messi in quarantena nel loro Paese, che accettano di viaggiare a proprio rischio e che lasceranno un contatto telefonico.

Borisov ha detto che spera che il parlamento rumeno prenderà una decisione simile, dato che il governo dello stesso Paese si è dimesso.

La video conferenza si è svolta su iniziativa di Borisov, alla presenza del Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, del Premier greco, Kyriakos Mitsotakis, e del Premier della Romania, Ludovic Orban.

https://www.b92.net/info/vesti/index.php?yyyy=2020&mm=05&dd=19&nav_category=12&nav_id=1685545

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in apertura frontiere, Bulgaria, COVID, Grecia, Romania
La Grecia apre la stagione estiva

Ancora instabile la situazione epidemiologica in Serbia

Close