Dal 1° gennaio nuove condizioni per il pensionamento

Dal 1° gennaio del prossimo anno il limite al pensionamento per le donne sarà spostato di due mesi, così che nel 2021 le donne potranno andare in pensione a 63 anni e due mesi di età e almeno 15 anni di contributi. Il Fondo pensionistico (PIO) ricorda che agli uomini si applicheranno le stesse condizioni di quest’anno, ovvero 65 anni di età e almeno 15 anni di contributi.

Oltre a questa base per la pensione di vecchiaia, i lavoratori di entrambi i sessi possono esercitare questo diritto dall’età di 45 anni di lavoro e contributi maturati, indipendentemente dall’età.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Dal 1° gennaio cambieranno le condizioni per esercitare il diritto alla pensione anticipata, quindi gli uomini avranno bisogno di 40 anni di contributi e 59 anni di età, mentre le donne di almeno 39 anni e quattro mesi di lavoro e 58 anni e quattro mesi di vita.

In questo caso, la pensione viene ridotta in modo permanente dello 0,34% ogni mese prima dell’età prescritta per acquisire il diritto alla pensione di vecchiaia in quell’anno solare, e l’importo totale della riduzione per la pensione di vecchiaia anticipata può arrivare ad un massimo del 20,4%.

Il PIO stabilisce inoltre che se l’assicurato desidera esercitare il diritto a una pensione alle condizioni di quest’anno, deve interrompere il suo rapporto di lavoro e presentare la richiesta entro quest’anno.

La presentazione della domanda il 1° gennaio od oltre implica l’applicazione delle condizioni valide in quell’anno. Pertanto, per esercitare il diritto alla pensione alle condizioni che si applicano nel 2020, è necessario risolvere il rapporto di lavoro entro e non oltre il 30 dicembre, al fine di presentare domanda per l’esercizio del diritto alla pensione entro e non oltre il 31 dicembre.

http://www.politika.rs/sr/clanak/469272/Od-1-januara-novi-uslovi-za-starosnu-i-prevremenu-penziju

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... contributi, pensione, PIO
Oltre ai liberi professionisti, pagherà le tasse in Serbia anche chi lavora all’estero?

YouTuber e Influencer sotto controllo fiscale

Chiudi