Dai cinesi un Centro di ricerca e sviluppo a Belgrado

La società cinese “IT Quectel Wireless Solutions” ha annunciato che istituirà un Centro di ricerca e sviluppo a Belgrado per rafforzare la sua struttura globale di ricerca e sviluppo e raggiungere i clienti in Europa.

Secondo la dichiarazione della società cinese pubblicata sul portale prnewswire.com, il “Quectel Research and Development Center Europe Belgrado-Stari Grad” inizierà la piena attività nel primo trimestre del 2020 con un team professionale di sviluppo che collabora con i principali team di ricerca e sviluppo in Cina.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Con questo nuovo passo, la “Quectel”, fornitore di fama mondiale di sistemi mobili globali di navigazione e satellite (GNSS), supporta il piano di espansione della sua presenza a livello globale.

Al fine di costruire una solida base tecnica in Europa, l’ufficio di Belgrado si concentrerà su attività incentrate sul cliente, personalizzazione del software, sviluppo della rete applicativa e supporto per i clienti chiave nell’integrazione e progettazione dell’Internet of Things (IOT).

In quanto primo sito europeo di sviluppo tecnologico, il Centro di ricerca e sviluppo di Belgrado migliorerà le capacità identificate da “Quectel” per l’assistenza ai clienti per i suoi prodotti e consentirà un supporto più rapido per i clienti nella regione, afferma la nota.

“Stiamo rafforzando le nostre capacità locali di ricerca e sviluppo in Europa, in modo che il nostro team di ingegneri possa trasformare in modo più efficace le grandi idee negli ultimi moduli IOT per i clienti e rendere i prodotti più veloci sul mercato”, ha affermato Patrick Chian, CEO di “Quectel”.

Questa società con sede a Shanghai ha oltre 1.500 dipendenti in tutto il mondo e ha creato una rete di assistenza clienti globale che copre oltre 50 Paesi e regioni.

https://www.blic.rs/biznis/kinezi-osnivaju-razvojni-centar-u-beogradu/ftq6022

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Belgrado, cinesi, IOT
Bielorussia
Thomas Zarzecki a Belgrado per imporre sanzioni alla Serbia?

Il “Wonderland Al Summit” venerdì a Belgrado

Close