Dacic sulle elezioni presidenziali: Nikolic dovrebbe fare marcia indietro

Il Presidente serbo Tomislav Nikolic dovrebbe fare marcia indietro rispetto alla sua idea di correre per un secondo mandato presidenziale: è quanto ritiene Ivica Dacic, uno dei leader della coalizione di governo in Serbia.

Il Ministro degli Esteri, Ivica Dacic, ha sottolineato che il Partito Socialista, di cui è leader, sosterrà la candidatura alla Presidenza del Primo Ministro Aleksandar Vucic: Nikolic, piuttosto, dovrebbe ritirarsi dalla corsa alla carica.

Nikolic ha lasciato intendere la sua intenzione di candidarsi alle elezioni, previste per la prossima primavera, anche se il Partito Progressista Serbo, di cui è membro fondatore, ha all’unanimità sostenuto la candidatura di Vucic. I media serbi hanno ipotizzato che dietro alla scelta di Nikolic ci sia in realtà il sostegno di Mosca.

Anche se la Presidenza della Serbia è per lo più una carica cerimoniale, il voto è inteso per testare la popolarità di Vucic e della sua coalizione populista contro un’opposizione frastagliata in numerosi candidati. I partiti di governo hanno espresso la fiducia in una vittoria di Vucic con più della metà dei voti ed in un trionfo al primo turno di votazione.

“Vucic può garantire una indubbia e rapida vittoria”, ha insistito Dacic.

Vucic è un ex nazionalista estremo che ora sostiene di voler portare la Serbia verso l’adesione all’Unione europea pur mantenendo stretti legami con la Russia, e che ha dovuto affrontare le accuse di frenare il dissenso interno e la libertà dei media.

L’annuncio formale della data del voto presidenziale a doppio turno è previsto all’inizio del mese prossimo, ma numerosi sono i candidati ad avere già annunciato la loro candidatura. Tra questi, il leader ultranazionalista Vojislav Seselj, convinto filo-russo assolto dall’accusa di crimini di guerra da una corte delle Nazioni Unite, e l’ex ministro degli Esteri Vuk Jeremic, che ha ricoperto la carica di Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2012-13.

(Abcnews, 18.02.2017)

http://abcnews.go.com/International/wireStory/serbias-pro-russia-leader-urged-drop-presidency-bid-45583011

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, elezioni presidenziali, Ivica Dacic, Russia
Restano invalicabili i confini della UEE per la FCA Serbia

Il futuro del Sindaco Mali, tra la protesta popolare e i calcoli di Vucic

Chiudi