Dacic: “L’amministrazione USA ha cambiato atteggiamento sul Kosovo”

Il Primo vice Primo Ministro e Ministro degli Affari Esteri Ivica Dacic ha affermatoc he è avvenuto un cambiamento nell’atteggiamento degli Stati Uniti per cercare una soluzioen definitiva al problema del Kosovo e che questo fatto ha creato le condizioni per proseguire il dialogo.

Dacic ha aggiunto che l’amministrazione statunitense è ora aperta ai colloqui e sta considerando varie opzioni, inclusa la revisione dei confini.  “E’ vero che si è verificat un cambiamento nella posizione ufficiale degli USA”, ha detto Dacic ai giornalisti riuniti all’Hotel Moskva di Belgrado dove egli ha dato il benvenuto alla portavoce del Minsitero degli Affari Esteri delal Federazione Russa Maria Zaharova.

“Finora la posizione degli Stati Uniti è stata quella che valutava il problema Kosovo come già risolto una volta per tutte e così la politica estera americana al riguarda è stata impostata sul “pilota automatico” per lungo tempo. ora con l’arrivo della nuova amministrazione tutto è cambiato”, ha detto Dacic, che ha proseguito: “Ess non hanno soluzioni predefinite ma sono aperti alla possibilità che Belgradoe Pristina possano raggiungere un accordo mutualmente accettabile attraverso il dialogo diretto”.

Dopo l’incontro con Maria Zaharova, Dacic ha ancora una volta parlato apertamente di una suddivisione territoriale come l’unica possibile per il Kosovo. Secondo Dacic per la Russia è accettabile ogni soluzione che la Serbia riterrà accettabile. Inoltre, il Presidente Vucic è in costante contatto con i vertici russi sul tema Kosovo.”Non stiamo facendo nulla alle spalle del nostro principale partner strategico, il paese che è il nostro massimo sostenitore, ovvero la Russia”, ha detto Dacic.”Si tratta di un argomento discusso con i più importanti paesi al mondo, a prescindere dalla mediazione dell’Unione Europea. Non vi puà essere una soluzione definitiva senza il coinvolgimento di altri paesi”, ha rimarcato Dacic, il quale ritiene che la soluzione non sia imminente e che sia troppo presto per parlarne.

Dacic ha sottolineato che la Serbia continua la sua bataglia per difendere la sua sovanità, alla sua integrità territoriale  e a insistere nel non riconoscere l’indipendenza del Kosovo e la sua partecipazioen alle istituzioni internazionali fino a quando non verrà risolta la questione del suo status. “Se non vi sarà dialogo, noi non riconosceremo mai l’unilaterale atto di indipendenza del Kosovo”, ha detto Dacic.

Alla richiesta di commentare la proposta che la Serbia assorba il nord del Kosovo, Dacic ha replicato che ne parla da 10 anni e che è felice che oggi qualche politico concorda con questa soluzione.

(Danas, 11.08.2018 https://www.danas.rs/politika/dacic-promena-americkog-stava-o-kosovu/ 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Ivica Dacic
Euforia in Bosnia a causa della dichiarazione di Dodik sull’unificazione della Republika Srpska e Serbia

Inizia la riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu sul Kosovo

Chiudi