Da domani ristoranti, centri commerciali, bar, teatri e cinema aperti solo fino alle 18

Le modifiche al Decreto sulle misure per la prevenzione e il controllo delle malattie infettive COVID-19, che entra in vigore martedì 24 novembre, abbrevia alle 18:00 l’orario di lavoro delle strutture di ristorazione, centri commerciali, teatri, cinema e sale da gioco, almeno fino al 3 dicembre.

“Nel periodo dal 24 novembre 2020 al 3 dicembre 2020, l’orario di lavoro delle strutture di ristorazione (ristoranti, caffè, bar, discoteche, ecc.), centri commerciali, teatri, cinema e altre istituzioni culturali, nonché sale da gioco è limitato in modo che queste strutture rimangano chiuse dalle 18.00 alle 5.00 del giorno successivo”, si legge nel Decreto.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Lo stesso ha modificato quello precedente, che includeva in un unico blocco anche negozi e altri esercizi al dettaglio, i quali invece potranno comunque continuare a essere aperti fino alle 21.

Allo stesso tempo, farmacie, distributori di benzina e attività di vendita di carburante, attività di ristorazione e altre strutture che forniscono cibo per asporto, potranno lavorare senza ostacoli.

https://www.blic.rs/vesti/drustvo/resena-dilema-da-li-ce-prodavnice-supermarketi-i-trafike-od-utorka-raditi-do-1800-ili/7y6pycy

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... attività di ristorazione, centri commerciali, cinema, negozi
Al via il 10° “Filmstreet” di Belgrado

teatro
Oggi l’apertura di cinema e teatri; consentite al massimo 500 persone

Chiudi