La Croazia punta al mercato dello zucchero in Serbia

Insieme alla società francese Cristal Union, la società croata di produzione dello zucchero, Viro, ha la più grande possibilità di acquisire due zuccherifici serbi – uno presso Crvenka e l’altro a Zabalj. Le due fabbriche sono attualmente di proprietà della società greca Hellenic Sugar.

Inoltre, due aziende serbe hanno espresso interesse ad acquisire le raffinerie di zucchero a Crvenka e Zabalj: la Sunoko, di proprietà di Miodrag Kostic, e una delle aziende di Petar Matijevic. Ed anche la società francese Tereos ha inviato una lettera di interesse, dichiarando la propria intenzione di acquisire i due impianti.

Tuttavia, sembra che i croati abbiano la possibilità maggiore nel rilevare le due società, ammesso che i greci non blocchino la vendita, considerando che hanno assunto un esercito di esperti finanziari per sostenerli, con l’aiuto dei loro partner commerciali francesidi.

Se la società croata acquisisse i due stabilmenti per la lavorazione dello zucchero, la Croazia diventerebbe proprietaria del maggior numero di aziende alimentari in Serbia.

“Viro è disposto a presentare un’offerta migliore rispetto a quella degli altri concorrenti. La “battaglia” è così feroce perché l’acquisizione dei due impianti di zucchero rappresenta per loro un grande affare che gli consentirebbe di espandere immensamente la propria produzione. Inoltre, l’UE ha annunciato che abolirà le quote di zucchero. Acquisendo i due zuccherifici, la loro produzione totale sarebbe pari a 200.000 tonnellate, con 181.000 tonnellate prodotte nella sola Serbia”, spiega una fonte vicina alla Hellenic Sugar.

Petar Matijevic si dichiara disposto a lottare per le fabbriche di zucchero in Crvenka e Zabalj, e aggiunge: “Io cresco barbabietola da zucchero su 5.000 ettari di terreno. Voglio anche avere capacità di trasformazione. Non so se posso combattere contro le aziende croate e francesi, perché possono offrire molto di più, ma ciò che è importante per me è di non permettere a nessuno di avere un monopolio sul mercato”.

Sunoko, di proprietà di Miodrag Kostic, conferma il suo interesse, sostenendo che l’acquisizione dei due zuccherifici consentirebbe alla Serbia di diventare il principale fornitore di zucchero in Romania, Bulgaria, Grecia, Croazia e nella altre ex repubbliche jugoslave.

(eKapija, 03.03.2017)

http://www.ekapija.com/website/sr/page/1684827/Hrvati-%C5%BEele-da-preuzmu-tr%C5%BEi%C5%A1te-%C5%A1e%C4%87era-u- Srbiji-Viro-najizgledniji-kupac-% C5%% C4 A1E% 87erana-u-Crvenki-i-% C5% BDablju

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Croazia, Miodrag Kostić
Conferenza intergovernativa UE: i nuovi capitoli in apertura

Assicurazioni: Adris Group rileverà la Dunav Osiguranje?

Chiudi