Cos’è il campus BIO4, del valore di centinaia di milioni di euro?

A Belgrado, nei pressi dell’Istituto Torlak, è iniziata la costruzione del complesso multidisciplinare di edifici chiamato campus BIO4 che, secondo le autorità serbe, darà alla Serbia lo status di centro bioeconomico riconoscibile in Europa.

Il progetto B104, del valore di 413 milioni di euro, dovrebbe sfruttare le competenze scientifiche serbe e i partner privati tra le maggiori aziende farmaceutiche, genetiche e sanitarie del mondo.

Il Ministro della Scienza, dello Sviluppo tecnologico e dell’Innovazione Jelena Begovic ha dichiarato che i lavori di preparazione del sito sono ufficialmente iniziati. “Ci saranno anche un centro sportivo, un centro di accoglienza e un museo interattivo… Questo è il più grande investimento singolo della Serbia nella scienza”, ha detto la Begovic e ha aggiunto: “Lo sviluppo di nuove tecnologie permette di risolvere alcuni problemi globali e soprattutto locali, per rendere la vita dei cittadini molto migliore”, ha aggiunto.

Il 24 dicembre, il primo ministro serbo, Ana Brnabic, ha previsto che il sito sarà operativo nel 2026.

“Questo ci renderà uno dei centri europei più avanzati per le biotecnologie”, ha detto Brnabic, aggiungendo che il campus BIO4 riunirà 1.400 professori e ricercatori, 4.000 studenti e oltre 1.000 dottorandi nei “laboratori più sofisticati”.

Ha aggiunto che, mentre l’edificio è in costruzione, si sta già lavorando su alcuni progetti “nell’ambito della piattaforma BIO4”. Ha citato l’esempio dell’azienda svizzera SwissRockets, che già collabora con l’Istituto serbo per l’applicazione dell’energia nucleare, INEP, nella ricerca di un trattamento per la sclerosi multipla.

Il bilancio del Ministero della Scienza, dello Sviluppo Tecnologico e dell’Innovazione per il prossimo anno prevede di accantonare quasi 10 milioni di euro per sostenere il lavoro su BIO4.

A settembre la Serbia ha firmato un accordo di prestito con la Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa per 200 milioni di euro per la costruzione e le attrezzature del campus BIO4.

Il bilancio nazionale 2024 prevede anche prestiti fino a 65 milioni di euro da governi e fondi stranieri.

Il governo serbo ha già firmato memorandum d’intesa con i giganti farmaceutici Pfizer e AstraZeneca – noti per i loro vaccini contro il COVID-19 – e con il BGI cinese, una delle più grandi organizzazioni di ricerca sul genoma del mondo, ma che in Occidente è vista come uno strumento del governo cinese per la raccolta di dati sul DNA.

Sono stati firmati protocolli anche con le aziende Roche, Merch Sharp, Dohme e Takeda.

Il parco dovrebbe diventare la nuova sede delle facoltà di biologia e farmacia, del ramo di bioingegneria della facoltà di tecnologia e metallurgia e, in tutto o in parte, di otto istituti scientifici.

Il parco ospiterà anche una banca dati nazionale delle risorse genetiche – la cosiddetta “biobanca” – che riunirà i dati dei microrganismi e delle piante, degli animali e dei geni umani, come risorsa vitale per la biotecnologia.

(N1, 01.01.2024)

https://n1info.rs/biznis/sta-je-bio4-kampus-vredan-stotine-miliona-evra-koji-se-gradi-u-beogradu/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!