Cosa succederà all’industria delle costruzioni nel 2024?

Nel 2024 si prevede un calo dell’industria delle costruzioni nell’Europa sud-orientale, ma questa tendenza si invertirà nel 2025, ha dichiarato l’Associazione per le previsioni delle costruzioni dell’Europa orientale (EECFA).

Le tendenze negative in Romania potrebbero, come dichiarato, portare a un calo dell’attività edilizia nella nostra regione nel 2024, mentre le previsioni dicono che i settori edilizi di altri Paesi avranno una performance migliore. Anche le industrie edili di Bulgaria, Croazia e Serbia potrebbero crescere significativamente nel 2025, secondo le previsioni dell’EECFA.

Per quanto riguarda la Serbia, sottolineano che nel 2023 il nostro Paese ha registrato risultati migliori del previsto, che la crescita economica si è ripresa nella seconda metà dell’anno e che l’edilizia ha battuto dei record.

Secondo i dati raccolti dall’Ufficio Statistico Statale (RZS), la crescita del valore aggiunto lordo (GVA) dell’industria delle costruzioni in Serbia nei nove mesi del 2023 rispetto allo stesso periodo del 2022 è stata del 9,2%.

“La costruzione di infrastrutture di traffico continua a contribuire maggiormente a questa crescita, in particolare la modernizzazione della ferrovia Belgrado-Budapest, la costruzione del Corridoio Morava, l’autostrada Belgrado-Sud Jadran (sezione Preljina-Požega), la superstrada Ruma-Šabac-Loznica e il Corridoio Fruška Gora, nonché le strade veloci Požarevac-Golubac e Iverak-Lajkovac. Anche la costruzione di oleodotti, linee di comunicazione ed elettriche, nonché la costruzione di infrastrutture comunali e fognarie nell’ambito del progetto “Serbia pulita”, hanno contribuito in modo significativo”, ha dichiarato RZS nella sua analisi.

La RZS prevede che la crescita del PIL dell’edilizia nell’ultimo trimestre del 2023 sarà pari a circa il 13% e che i settori dei servizi e dell’edilizia hanno contribuito maggiormente alla crescita economica del Paese nel 2023.

Per quanto riguarda le previsioni per il 2024, gli analisti dell’EECFA affermano che in Serbia l’attività edilizia si consoliderà moderatamente, mentre le attività di ingegneria civile registreranno un tasso di crescita a due cifre.

(Biznis.rs, 09.01.2024)

https://biznis.rs/vesti/region/kakva-godina-ocekuje-gradjevinsku-industriju/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!