Cooperazione più stretta tra aziende serbe e italiane nel campo dell’ecologia

A Belgrado, il 17 dicembre c’è stato un forum bilaterale di esperti dedicato ai programmi di ripristino e protezione ambientale in Serbia, organizzato dall’Associazione degli imprenditori italiani Confindustria Serbia e la “GreenHill” di Roma. L’evento, sponsorizzato dall’ambasciata italiana in Serbia, è una delle attività legate al memorandum d’intesa e cooperazione recentemente firmato nel campo della protezione ambientale tra Serbia e Italia.

Un memorandum di comprensione e cooperazione nel campo del cambiamento climatico, vulnerabilità, valutazione del rischio, adattamento alle mutate condizioni climatiche e mitigazione degli effetti avversi dei cambiamenti climatici era stato firmato a Belgrado il 29 ottobre di quest’anno, tra il Ministro serbo dell’Ambiente Goran Trivan e il suo omologo italiano, Sergio Costa.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Con questo memorandum, la Serbia e l’Italia hanno ribadito che continuano ad avvicinarsi, a sviluppare la cooperazione e a rafforzare gli sforzi congiunti per migliorare l’ambiente, sia a livello nazionale, che regionale e globale.

Il forum bilaterale è stato organizzato per presentare delle opportunità di collaborazione alle aziende italiane e serbe su progetti ambientali con particolare attenzione alla protezione e al trattamento delle acque, alla gestione dei rifiuti e ai servizi ambientali.

A nome dell’Italia come paese organizzatore del Forum, i partecipanti all’evento sono stati salutati da Irena Brajovic, direttrice di Confindustria Serbia e Matthias Claivaz, primo segretario dell’Ambasciata italiana. Ospite d’onore è stato il Ministro degli Affari europei Vincenzo Amendola, che era in visita in Serbia.

Rivolgendosi ai partecipanti, il Ministro Amendola ha dato il benvenuto a una delegazione di 26 aziende italiane partecipanti all’evento, sottolineando che la comunità imprenditoriale italiana è soddisfatta delle condizioni commerciali in Serbia e che lui stesso è soddisfatto dell’interesse di queste aziende all’espansione delle attività. Il Ministro Amendola ha ribadito, tra le altre cose, il sostegno ufficiale di Roma per il percorso europeo della Serbia.

Saradnja srpskih i italijanskih kompanija će biti intenzivnija i u oblasti ekologije

Share this post

scroll to top
More in ecologia, Goran Trivan, GreenHill
Belgrado guida la classifica delle città più inquinate del pianeta

Circa 120.000 auto usate vengono importate in Serbia ogni anno

Close