Cooperazione e crisi migranti: Vulin incontra Orizio

Il Ministro del Lavoro, dell’occupazione e degli affari sociali, Aleksandar Vulin, ha incontrato giovedì il nuovo capo della missione OSCE in Serbia, Andrea Orizio.

Oggetto dell’incontro tra Orizio e Vulin, il livello di cooperazione raggiunto e le attività dell’organizzazione nel paese.

Si è anche discusso dell’attuale crisi dei rifugiati e degli sforzi per affrontare le conseguenze del grande afflusso di migranti nel corso degli ultimi due anni.

Orizio ha preso atto del buon trattamento che il governo serbo ha riservato alla popolazione migrante. Ha inoltre sottolineato l’importanza della cooperazione volta a migliorare la posizione delle persone alloggiate presso le istituzioni di protezione sociale.

Accogliendo il diplomatico italiano come nuovo capo missione dell’OSCE, Vulin ha osservato che l’organizzazione è stata un partner molto significativo per la Serbia in tutti i settori. Il Ministro ha quindi espresso gratitudine per tutta l’assistenza e il supporto forniti fino ad oggi.

(Tanjug, 22.12.2016)

http://www.tanjug.rs/full-view_en.aspx?izb=293395

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top