Rafforzata cooperazione con la Cina in materia di sicurezza

Serbia e Cina “approfondiranno la loro cooperazione nel campo della sicurezza”: lo hanno dichiarato Nebojsa Stefanovic e Meng Jianzhu.

Il Ministro degli Interni serbo e vice-premier ha incontrato lunedì a Belgrado Meng, inviato speciale del Presidente della Cina e segretario della Commissione Centrale per gli affari politici e giuridici del Partito comunista.

Secondo il governo serbo, Stefanovic ha riferito ai giornalisti, incontrati presso il Palazzo di Serbia, di aver discusso con l’alto ufficiale cinese di “lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo, nonché dell’uso di nuove e moderne tecnologie che aumentano l’efficienza di questa lotta”.

Stefanovic ha inoltre dichiarato che il Ministero degli Interni serbo (MUP) ha avviato la cooperazione con la società cinese Huawei, aggiungendo che “attraverso il sistema di telecamere sarà istituito un miglior controllo del traffico, contribuendo ad una prevenzione più efficace dei crimini”.

Argomento dell’incontro con Ming sarebbe stata anche “la cooperazione nella lotta contro il terrorismo e l’estremismo”.

Il Ministro serbo ha espresso la sua gratitudine per l’offerta di Meng in base alla quale “istruttori cinesi arriveranno in Serbia, mentre i nostri cittadini andranno in Cina per la formazione”.

“Ringraziamo la Cina per la sua posizione di principio nel non riconoscere l’indipendenza dichiarata unilateralmente del Kosovo. Questa posizione è stata ribadita oggi”, ha sottolineato Stefanovic.

Meng ha dichiarato che la Serbia e la Cina hanno concordato l’adozione di misure forti nella lotta contro la criminalità organizzata e transfrontaliera.

(b92, 11.09.2017)

http://www.b92.net/eng/news/politics.php?yyyy=2017&mm=09&dd=11&nav_id=102286

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top