Conti degli entii locali: Cajetina la peggiore, Belgrado la migliore

Nei primi sei mesi dell’anno il defiicit maggiore a livello di enti locali si è registrato a Cajetina con circa 500 milioni di dinari di perdite mentre la capitale Belgrado è stata la città più virtuosa con un risultato positivo per 3,2 miliardi di dinari.

Tra le città che hanno avuto i risultati finanziari peggiori ci sono Sabac con 234,8 milioni di dinari, Zrenjanin con 225,6 milioni, Vrsac con 156,5, Trstenik con 111,33 milioni di dinari.

Dopo la capitale i risultati migliori sono stati conseguiti da Novi Sad con 721,3 milioni di dinari, Pozarevac con 437,3 milioni, Pancevo con 228,2 milioni e Valjevo con 216,2 milioni di dinari.

Il Ministero delle Finanze ha sottolineato che la somma totale complessiva dei bilanci degli enti locali nel primo semestre dell’anno registra un sufficit di 6,4 miliardi di dinari, frutto di uscite complessive per 103,9 miliardi e uscite complessive per 97,5 miliardi. “Gran parte delle città e delle municipalità nei primi sei mesi dell’anno hanno registrato un risultato positivo, nello specifico in 107 casi su 145. Su 122 municipalità 90 sono risultate in attivo e 32 in deficit, su 22 città, 16 sono state in attivo e 6 in perdita”, specifica il Ministero, il quale sottolinea che in base alla dinamica attuale del rapporto tra entrate e uscite, in particolare relativamente alle spese per investimenti in conto capitale, si attende nella seconda metà dell’anno un surplus minore.

(Tanjug, 14.09.2015)

Share this post

scroll to top
More in amministrazione pubblica, pubblica amministrazione
“Il settore pubblico in Serbia dovrebbe ridursi da 680.000 a 120.000 dipendenti”

La Banca Mondiale individuerà gli esuberi in 100 istituzioni serbe
Close