Consiglio Fiscale: deficit al 2% del PIL

Il deficit di bilancio per il 2016 potrebbe essere la metà rispetto a quanto previsto, raggiungendo circa il 2 per cento del PIL: è quanto ha comunicato lunedì il Consiglio Fiscale della Serbia, sottolineando che le tendenze fiscali nei primi sette mesi dell’anno sono da considerarsi eccellenti.

Secondo il rapporto mensile del Consiglio, “si tratta di un ottimo risultato, migliore di quanto ci si potesse attendere, se si considera che il Governo ha previsto un disavanzo pubblico del 4% del PIL per quest’anno. Un deficit corrispondente alla metà di quello che è stato programmato è il risultato di un aumento estremamente elevato delle entrate, che farà molto di più che compensare la mancanza di tutti i tagli di spesa previsti”.

La sostenibilità dei risultati fiscali dipenderà dalla risoluzione dei problemi delle imprese pubbliche e dal completamento della privatizzazione delle aziende statali (EPS, RTB Bor, Srbijagas), che sta però procedendo ancora a rilento.

(Tanjug, 05.09.2016)

http://www.tanjug.rs/full-view_en.aspx?izb=268619

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top