Condanne all’ergastolo per omicidio e stupro di bambini; condanne più dure anche per i recidivi

La professoressa di diritto penale dell’Università di polizia criminale, Ivana Bodrozic, ha detto a “RTS” che all’inizio del codice penale, i cui emendamenti sono entrati in vigore ieri, ci saranno i recidivi, gli autori dei crimini più gravi, nonché gli autori di crimini per i quali sono aumentate le pene.

Gli emendamenti al codice penale sono entrati in vigore ieri e fare del crimine e della violenza fisica da oggi sarà necessariamente sanzionato in modo più severo.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Una delle innovazioni più importanti è l’introduzione dell’ergastolo per i crimini più brutali, a seguito dell’iniziativa della fondazione “Tijana Juric” che è stata sostenuta da circa 160.000 persone.

Ivana Bodrozic ha dichiarato che la pena dell’ergastolo può essere applicata a tutti i casi in cui una sentenza di 40 anni di carcere poteva essere pronunciata finora, così come in casi di omicidio grave, stupro, minaccia fatta a persona indifesa e bambino, e minaccia di abusi quando un bambino è la vittima.

Nuove regole sono state introdotte per punire ripetutamente i trasgressori, secondo il sistema dei “tre colpi” che esiste negli Stati Uniti da diversi decenni.

“In senso metaforico, si prende la regola del baseball che equivale alla rimozione dei giocatori dal campo eliminando dalle strade i trasgressori che ripetono il reato”, spiega la Bodrozic.

Nel caso del primo “colpo”, il tribunale dovrà trattare il reato, per il quale è già stata imposta una pena da non più di cinque anni, come circostanza aggravante obbligatoria e non sarà in grado di mitigare la pena. Nel caso in cui una persona commetta un reato per la seconda volta o altre successive, per la quale è stata imposta una reclusione di un anno, il tribunale determinerà la pena entro il limite massimo per tale reato, ha dichiarato la Bodrozic.

Per quanto riguarda i nuovi crimini che sono stati introdotti, molto importante è l’omicidio preterintenzionale, l’attacco all’avvocato…

“I cambiamenti hanno ridotto la possibilità di imporre le pene detentive sospese, il che porterà a ulteriori pene detentive e a nuove sfide per lo Stato quando si tratta di strutture carcerarie”, ha concluso la Bodrozic.

http://www.rts.rs/page/stories/sr/story/125/drustvo/3756464/na-snazi-dozivotna-robija-za-ubistvo-i-silovanje-dece-stroze-kazne-za-povratnike.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top