Concessione aeroporto Nikola Tesla: nuovo termine per la presentazione delle offerte

Il Governo serbo ha prorogato il termine per la presentazione delle offerte di concessione per l’aeroporto Nikola Tesla.

I potenziali offerenti possono presentare le loro offerte entro il 10 marzo anziché entro il 25 febbraio, scadenza precedentemente stabilita.

La motivazione ufficiale per la proroga del termine è che “i potenziali offerenti dovrebbero avere abbastanza tempo per raccogliere i documenti richiesti e presentare offerte complete”.

Ufficiosamente, fonti vicine al governo serbo sostengono che il termine è stato esteso in modo tale da consentire la partecipazione al maggior numero di offerenti, e per consentire alle imprese che sono geograficamente distanti dalla Serbia di presentare le loro offerte.

Il governo, intanto, non ha ancora rivelato se qualche società ha già presentato offerte. Inoltre, l’Aeroporto Nikola Tesla richiede a tutti gli offerenti potenziali di firmare un accordo di riservatezza, prima di presentare le loro offerte di concessione.

In agosto, il Primo Ministro Aleksandar Vucic aveva definito il Nikola Tesla “un’oca d’oro”, alludendo alla sua redditività e potenziale finanziario, aggiungendo che l’accordo di concessione sarebbe sul tavolo per 350 milioni di euro. “In più, c’è il canone di concessione che potrebbe variare tra 10 e 15 milioni di euro all’anno. Abbiamo trasformato l’aeroporto nell’oca d’oro dei Balcani, non solo della Serbia”, avrebbe dichiarato il Primo Ministro.

I potenziali offerenti sono tenuti ad avere già gestito un aeroporto che ha avuto almeno 5 milioni di passeggeri all’anno negli ultimi 10 anni, che possiede un patrimonio di oltre 500 milioni di euro, e che ha le risorse finanziarie disponibili.

(Politika, 23.02.2017)

http://www.politika.rs/sr/clanak/374931/Duzi-rok-za-koncesionara-Aerodroma-Nikola-Tesla

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top