Con il primo aereo per Zurigo “Air Serbia” è tornata a volare

Stamattina la compagnia aerea serba “Air Serbia” ha ripristinato il traffico passeggeri commerciale, e il primo aereo per Zurigo è stato scortato dalla vice Premier e Ministra dei trasporti Zorana Mihajlovic.

Sul primo volo commerciale di “Air Serbia”, dopo la revoca dello stato di emergenza, i 33 passeggeri che sono partiti per Zurigo dall’aeroporto “Nikola Tesla” di Belgrado, indossavano tutti i dispositivi di protezione e si sono seduti sull’aereo in modo da essere sufficientemente distanti l’uno dall’altro.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

La Ministra Mihajlović è salita sull’aereo prima di decollare e ha salutato l’equipaggio e i passeggeri.

“Questo è un giorno importante per “Air Serbia” e l’aeroporto di Belgrado, perché dopo due mesi abbiamo ripristinato il primo volo commerciale per Zurigo, che è partito con circa 30 passeggeri e tornerà pieno. Oltre a Zurigo, ci sarà Francoforte, e presto Londra e Vienna, Parigi e Amsterdam, Lubiana, ecc. “Air Serbia” sarà la prima compagnia ad atterrare all’aeroporto di Lubiana, e ci sono altri aeroporti in programma”.

La stessa ha sottolineato che era importante che si iniziasse a tornare alla normalità nel traffico aereo.

“È la branca del traffico più colpita dal virus in tutto il mondo e in Europa, nonché nel nostro Paese. Siamo una squadra che lavora insieme, il governo, “Air Serbia” e l’aeroporto di Belgrado, e stiamo facendo di tutto per rendere questo trasporto il più sicuro possibile, il più accessibile possibile e avere il maggior numero possibile di voli commerciali regolari, perché ciò significherebbe molto per la nostra economia”.

Il direttore generale dell’aeroporto “Nikola Tesla” di Belgrado, Francois Berisot, ha dichiarato che questo è un grande giorno che l’aeroporto attendeva da quasi due mesi.

“Grazie al nostro partner “Air Serbia”, hanno fatto un lavoro straordinario e programmato molti più voli di quanto avremmo potuto immaginare nelle settimane precedenti; speriamo che questo sia un ottimo inizio per il traffico aereo in Serbia”.

Il direttore generale di “Air Serbia”, Duncan Naysmith, ha dichiarato di essere entusiasta di vedere il primo volo commerciale per Zurigo e attende le altre linee, Francoforte, Londra e Vienna.

“Oggi abbiamo cinque voli, tre a Zurigo e due a Francoforte, e alla fine del mese lanceremo voli per Amsterdam e Parigi. Per quanto riguarda la regione, il 29 maggio voleremo a Lubiana e avremo altri cinque voli per Podgorica, Tivat, Skopje, Banja Luka e Sarajevo; il 6 giugno andremo a New York e continueremo con altri voli commerciali”.

Lo stesso ha ringraziato il governo serbo, l’aeroporto di Belgrado e tutti coloro che hanno reso possibile che ciò accadesse.

Oltre al volo per Zurigo delle 7.20, “Air Serbia” decollerà oggi da Belgrado per Francoforte alle 17:00.

All’aeroporto i dipendenti hanno dato il benvenuto ai passeggeri, rispettando le misure di distanziamento sociale e oltre a maschere e guanti indossavano anche le visiere.

https://www.rtv.rs/sr_lat/ekonomija/letom-za-cirih-er-srbija-obnavlja-putnicki-saobracaj_1126558.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Air Serbia, Mihajlovic, traffico passeggeri
“Air Serbia” rinvia i voli al 15 giugno

Serbia e Francia hanno firmato un accordo di 8,3 milioni di euro per la metropolitana di Belgrado

Close