Elogio del complotto: David Icke a Belgrado il 29 aprile

David Icke, ex speaker dell’emittente televisiva BBC, meglio conosciuto per la sua convinzione che siano dei rettili dallo spazio a controllare il mondo, visiterà la Serbia, un paese piuttosto devoto alle teorie del complotto.

L’ex giornalista televisivo sportivo e teorico della cospirazione, David Icke, noto per la sua capacità di tenere lunghe conferenze, terrà una lezione di 12 ore presso il Sava Center di Belgrado il 29 aprile.

Icke, noto in particolare per la sua teoria secondo cui una cabala aliena di rettili governa il mondo, ha elogiato la Serbia per la sua resistenza all’UE e ha messo in guardia circa il presunto potere del miliardario filantropo George Soros.

“Penso che sia una grande cosa che la Serbia abbia resistito con successo alla pressione costante di essere spinta verso UE e NATO. Ma attenzione, la mano nascosta è al lavoro anche in Serbia. E’ ovunque”, ha rivelato Icke al quotidiano serbo Vecernje Novosti, tra gli organizzatori dell’imminente visita.

Vecernje Novosti ha anche chiesto ad Icke un parere sulla figura di Soros, personaggio spesso preso di mira dai media filo-governativi in Serbia per il suo sostegno alle organizzazioni della società civile.

“Soros è parte di questa potente mano nascosta che controlla sia il partito democratico che quello repubblicano negli Stati Uniti. Il suo potere non è scomparso, fa parte delle ombre che governano, non solo in America, ma anche in altri paesi”, sostiene Icke, il quale dopo aver lavorato come giornalista sportivo per la BBC negli anni ’80 ed essere stato una figura di spicco del Green Party, è divenuto successivamente celebre per le sue teorie secondo cui molte delle personalità più influenti della storia sarebbero state in realtà membri di una razza rettile venuta dallo spazio. Inoltre, molto di ciò che gli esseri umani percepiscono come realtà sarebbe solo una proiezione olografica trasmessa sulla terra da questi rettili stessi.

I suoi numerosi libri hanno venduto centinaia di migliaia di copie. E’ stato anche accusato di antisemitismo per aver avallato il famoso falso letterario “I Protocolli dei Savi di Sion”, così come per aver messo in discussione alcuni aspetti della Shoah.

La pagina web DavidIckeSerbia.com, che promuove la visita di Icke, lo definisce uno “scrittore e ricercatore che ha trascorso 25 anni scoprendo le reti di potere che governano il mondo”.

“Anche gli scettici più persistenti, che scuotevano la testa al pensiero di un potere o un gruppo di persone che governano di nascosto il mondo, hanno iniziato ad ammettere che David Icke ha ragione”, sentenzia la presentazione pubblicata sul sito.

Le teorie del complotto sono musica per le orecchie dei tabloid serbi, che a lungo hanno prosperato sulle indiscrezioni secondo cui potenze straniere starebbero tramando in combinazioni misteriose contro il governo ed il popolo serbo.

Il Primo Ministro della Serbia e neo eletto Presidente eletto, Aleksandar Vucic, ha lanciato la sua teoria in base alla quale le proteste in corso contro di lui sarebbero gestiti dallo stesso centro di potere che ha orchestrato le recenti proteste in Brasile e Russia, perché nei casi citati viene utilizzato il medesimo simbolo: una papera di gomma gialla.

“Io non credo nelle coincidenze”, ha dichiarato Vucic nel corso di una sua visita in Russia nel mese di marzo.

(Filip Rudic, Balkan Insight, 26.04.2017)

http://www.balkaninsight.com/en/article/serbian-capitol-to-host-conspiracy-theorist-david-icke-04-25-2017#sthash.BDPwbes9.dpuf

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Read previous post:
Venti di guerra soffiano tra le righe dei tabloid serbi: a chi giova?

“YouTube Culture”: a Belgrado a giugno il Balkan Tube Fest

Close