Collegato alla parte serba il gasdotto “Turkstream”

Secondo fonti riportate dai media russi la costruzione del ramo “Balkan Stream”, parte bulgara del gasdotto “TurkStream”, è stata effettivamente completata ed è stata collegata alla sezione che scorre in Serbia.

Il flusso che passa nei Balcani sarebbe stato completato e collegato al gasdotto in Serbia. La cerimonia ufficiale relativa al completamento della pipeline non si terrebbe ora a causa della pandemia da coronavirus.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Nel gennaio 2019, la Bulgaria aveva deciso di continuare il ramo del “TurkStream” in Serbia.

A tal proposito, il Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, ha dichiarato un mese fa che la Serbia completerà la costruzione del gasdotto dal confine bulgaro al confine ungherese entro la fine dell’anno. La costruzione della sezione serba è iniziata nel marzo 2019, riferisce “Sputnik”.

Il “Balkan Stream” è un ramo del “TurkStream” che porterà il gas russo in Serbia e in seguito in Europa.

Il gasdotto “TurkStream”, che è stato messo in funzione l’8 gennaio, fa scorrere il gas lungo il fondo del Mar Nero dalla Russia alla costa turca. Il ramo di transito terrestre prosegue fino al confine con i Paesi vicini, da cui il gas viene già esportato in Grecia, Bulgaria e Macedonia del Nord. In futuro (dopo il completamento della costruzione dell’intera infrastruttura), il gas andrà anche in Serbia e Ungheria. La capacità del gasdotto, lungo 930 km, è di 31,5 miliardi di metri cubi di gas all’anno.

https://www.b92.net/biz/vesti/region.php?yyyy=2020&mm=11&dd=09&nav_id=1761280

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Balkan Stream, Bulgaria, Gasdotto, pipeline
Dove possono andare i cittadini serbi senza il test negativo PCR?

turkish stream
Quando arriverà in Serbia il gas dal “TurkStream”?

Close