CLS: “Si prepara la privatizzazione dell’azienda di trasporto pubblico cittadino ‘GSP'”

Il “Centar za lokalnu samoupravu” (CLS) ha annunciato che l’ultimo caso dell’incendio di un autobus nella rimessa di Karaburma significa che la compagnia di trasporto pubblico (GSP) di Belgrado è sull’orlo del collasso e che il governo della città sta valutando la privatizzazione dell’azienda. Questo, come si sottolinea, potrebbe spiegare una svalutazione così sistematica dell’azienda, al fine di abbassarne il prezzo e preparare l’opinione pubblica alla sua vendita.

Il comunicato ricorda che l’azienda “GPS” ha registrato una perdita di 1,52 miliardi di dinari nel 2019 e di 2,13 miliardi nel 2020, “sebbene ciò fosse una conseguenza della crisi legata alla pandemia”. Quest’anno sono previste lo stesso “perdite significative”.

“La firma del contratto per il Blus Plus due che fa perdere all’azienda circa 50 milioni di dinari al mese, la manutenzione dei veicoli affidata ad agenti non autorizzati, l’installazione di ricambi cinesi, l’acquisto di autobus a gas con un tasso di interesse del 5%, una grande percentuale di autobus cinesi e turchi che non possono uscire a causa delle cattive condizioni meteorologiche sono solo gli ultimi chiodi sulla bara dell’azienda GSP”, si legge nella dichiarazione.

CLS: Sprema se privatizacija GSP Beograd

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top