Cittadini serbi in vacanza in Grecia se vaccinati o grazie a un test PCR o antigenico

Il Ministro greco del turismo, in visita in Serbia, Harry Theocharis, ha confermato che i cittadini serbi potranno viaggiare in Grecia dal 14 maggio se avranno il certificato di vaccinazione, un test PCR negativo o un test antigenico. Sarà accettato qualsiasi vaccino, poiché la Grecia accetterà anche i certificati dei vaccini russo e cinese.

“Un gran numero di serbi è stato vaccinato con un vaccino non approvato nell’UE, ma a prescindere da ciò, dopo aver parlato con i medici, abbiamo concluso che non vi è alcun aumento del rischio e alcuni di questi vaccini sono poi già in procedura per la registrazione europea. Quindi tutti i vaccini saranno accettati in Grecia e coloro che li hanno fatti saranno nella corsia verde per entrare”, ha affermato il Ministro.

Per coloro che non sono stati vaccinati, sarà richiesto un test PCR o dell’antigene per entrare in Grecia. I certificati di vaccinazione non saranno richiesti per i bambini fino a 10 anni di età.

La Serbia sarà il quinto Paese al mondo, insieme a Stati Uniti, Gran Bretagna, Israele e Malta, i cui cittadini potranno entrare in Grecia. Verranno aperti due valichi di frontiera in Macedonia del Nord e uno in Bulgaria.

I turisti serbi molto probabilmente potranno entrare in Grecia già a metà aprile, anche se la stagione estiva inizierà ufficialmente il 14 maggio, ma tutto dipenderà dalla situazione epidemica dei due Paesi.

https://www.rts.rs/page/stories/sr/%D0%9A%D0%BE%D1%80%D0%BE%D0%BD%D0%B0%D0%B2%D0%B8%D1%80%D1%83%D1%81/story/3148/zivot-u-vreme-pandemije/4312681/grcka-ulazak-gradjani-srbije-uslov.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Grecia, test PCR, turisti serbi
Anche per i bambini sarà necessario un test per viaggiare nell’UE

In quale Paese andare al mare?

Chiudi