Circa il 46% dei serbi darebbe la vita per il proprio Paese

Circa il 46% dei cittadini della Serbia sarebbe disposto a combattere e a rischiare la propria vita per il proprio paese in caso di guerra, questo dimostra un sondaggio condotto in 64 paesi nel mondo e pubblicato dall’agenzia Gallup, in collaborazione con la società Warwick Independent Network, in cui la Serbia si trova al 38° posto.

Su una media globale, il 61% degli intervistati dichiara di essere pronto a combattere per il proprio paese, mentre il 27% risponde al contrario.

Una percentuale significativamente più alta di uomini rispetto alle donne ha risposto in globale di essere pronto a combattere – il 67%, ma è interessante che anche il 52% delle donne ha risposto di sì, secondo i risultati della ricerca trasmessa dal portale Indice.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Tuttavia, sono state identificate differenze significative tra i paesi, ovvero tra le regioni.

La percentuale più alta di coloro che sono disposti a combattere per il proprio paese si trova nel Medio Oriente e nel Nord Africa – l’83%, mentre il più basso nell’Europa occidentale – il 25%.

In un sondaggio più ampio, sono state esaminate 62.398 persone di tutto il mondo, con un campione di circa 1.000 persone per ogni paese.

La Croazia non è stata tra i paesi in cui è stato condotto il sondaggio, ma alcuni altri paesi dell’ex Jugoslavia lo sono stati. Tra questi la più grande volontà di andare in guerra e difendere il proprio paese, è stata riscontrara tra gli intervistati del Kosovo (58%), della Bosnia ed Erzegovina (55%), della Serbia (46%) e della Macedonia del Nord (38%).

V’è una considerevole variazione anche tra le religioni.

I musulmani sono i più pronti per andare in guerra – il 78%, Seguono gli indù (il 77%) e i buddisti (il 66%), e infine gli atei e gli agnostici con il 57%.

Tra i cristiani, i più agguerriti sono i cristiani ortodossi (53%), seguiti subuto dai cattolici (52%), mentre i protestanti sono meno disposti a combattere (48%). Circa la metà degli ebrei intervistati è pronta a combattere, il 51%, conclud il sondaggio.

http://www.politika.rs/sr/clanak/430405/Oko-46-odsto-Srba-bi-dalo-zivot-za-otadzbinu?fbclid=IwAR0azT8BGWd5q5NG0LvADnZvOnRG04o1uWGxBGOYRNd_QSftiGhoNSF02KY

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top