CINS: “Negli ultimi sette anni i cittadini hanno donato 1,5 miliardi di dinari ai partiti al potere”

Secondo il “Centar za istraživačko novinarstvo” (CINS) i cittadini serbi, compresi i funzionari di partito, negli ultimi sette anni hanno elargito donazioni per circa 1,5 miliardi di dinari ai partiti dei governi precedenti e attuale, rispettivamente al Partito Democratico (DS), al Partito Socialista di Serbia (SPS) e al Partito Progressivo Serbo (SNS).

Nel sito web Cins.rs si vede che metà di tale importo, circa 764 milioni di dinari, è stato raccolto dal partito SNS, principalmente nel 2017 quando si sono svolte le elezioni presidenziali in Serbia.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Circa 215 milioni di dinari sono arrivati ​​da donatori residenti in aree meno sviluppate o devastate del Paese, secondo i rapporti finanziari annuali di queste partiti.

I tre partiti hanno anche ricevuto più di 182 milioni di dinari da entità giuridiche.

Degli 1,5 miliardi di dinari di donazioni, nel periodo dal 2012 alla fine del 2018, la maggior parte dei soldi è stata data a questi tre partiti da donatori di Belgrado, quasi un terzo per circa 451 milioni di dinari.

“CINS” afferma che durante il 2012 e il 2013, i DS hanno raccolto più denaro sia dei progressisti che dei socialisti, ma dal 2014 la situazione è iniziata a cambiare e il compenso ai democratici è diminuito.

In questi sette anni, il partito SNS ha raccolto circa 764 milioni di dinari, quasi quanto i DS e il SPS messi insieme, ma va detto che questi due partiti non avevano un proprio candidato presidenziale per le elezioni del 2017, in quanto ne sostenevano altri.

L’analisi delle relazioni tra SNS, DS e SPS mostra che il valore medio, cioè il reale valore medio delle donazioni monetarie se si considerano gli anni, è più alto tra i socialisti.

Nel 2014, 2015, 2017 e 2018, il valore medio delle donazioni ricevute è stato di circa 200.000 dinari e solo nel 2018, il direttore della società pubblica “Srbijagas”, Dušan Bajatović, ha donato 800.000 dinari al partito SPS.

Il “CINS” afferma inoltre che Vuk Jeremic si è distinto per l’ammontare delle donazioni raccolte durante la candidatura presidenziale del 2017; il gruppo di cittadini “Moramo bolje” che guidava all’epoca ha raccolto più di 223 milioni di dinari nella campagna elettorale attraverso donazioni da privati, mentre il valore delle donazioni in contanti è stato di di 615.000 dinari.

Alcune società private hanno donato 58 milioni di dinari per la campagna di Dragan Djilas a sindaco di Belgrado nel 2018, e di questo importo quasi 40 milioni sono stati forniti da società di cui lui è proprietario, conclude la ricerca.

https://naslovi.net/2020-05-25/beta/cins-za-sedam-godina-gradjani-donirali-sns-764-miliona-dinara-jos-toliko-novca-za-sps-i-ds/25490755

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in CINS, donazioni partiti, DS, SNS
Chi si nasconde dietro la protesta con fumogeni e torce a sostegno del partito SNS?

elezioni
Oggi si decide sul (quasi sicuro) rinvio delle elezioni politiche di aprile

Close