Chi potrà superare la soglia di sbarramento al 3% alle prossime elezioni?

Le prossime elezioni in Serbia si svolgeranno in circostanze specifiche, quindi attualmente è quasi impossibile stabilire con certezza chi degli attori politici supererà il nuovo sbarramento al 3% e si siederà in parlamento, fatta eccezione per il Partito progressivo serbo e il Partito socialista della Serbia.

“La nuova soglia di sbarramento al 3%, a seconda dell’affluenza, potrebbe significare il voto di 100.000 elettori. Questa non è una sfida facile per un gran numero di partiti e organizzazioni politiche in Serbia, ha detto a “Danas” Vladimir Pejić, direttore dell’agenzia di ricerca sull’opinione pubblica “Faktor Plus”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Molti partecipanti hanno la possibilità di superare la soglia, ma, come afferma lui, “alcuni avranno successo e altri no”; il motivo per l’impossibilità di una previsione accurata, è il fatto che i ricercatori hanno difficoltà a disporre di dati precisi quando i numeri sono relativamente bassi.

“Forse qualcuno scenderà dal 3,1 al 2,8% durante la campagna elettorale e sono numeri molto piccoli per poterli prevedere con certezza. Devo sottolineare che molti partiti si aggirano intorno al 3%, anche se rimane l’incertezza se riusciranno a ottenere o rimarranno per pochi millesimi al di sotto della fatidica soglia, cosa che impedirebbe loro di entrare in parlamento. È chiaro che, a causa del boicottaggio annunciato di gran parte dell’opposizione e dello sbarramento più basso, gli appetiti di molti partecipanti stanno crescendo”, sostiene Vladimir Pejić.

Lo stesso crede che il “Pokret slobodnih građana-PSG” (Movimento dei cittadini liberi) di Sergej Trifunović abbia grandi possibilità di varcare la soglia elettorale, ma anche che l’organizzazione politica debba affrontare grandi sfide come la necessità di portare il proprio potenziale elettorato alle urne per avere successo, nonostante il fatto che la maggior parte dell’opposizione sia per il boicottaggio.

“Come ricercatore, mi aspetto che il PSG superi lo sbarramento, ma, ripeto, dipenderà dal fatto se riuscirà a convincere gli elettori ad andare alle urne. Secondo le nostre ricerche, il Partito radicale serbo è, ad esempio, attualmente ai minimi storici, ma ha un elettorato più stabile, quindi ha ancora una possibilità. Anche Aleksandar Šapić ha grandi possibilità di superare il 3%, insieme all’organizzazione “Metla”, in cui il Partito Democratico della Serbia è in realtà l’unico riconoscibile; il Partito Democratico Unito della Serbia, dove c’è Nenad Canak, nonché gli ex funzionari del PSG, l’SDS di Boris Tadic e il Partito Democratico, l’LDP sono finora gli unici incerti. In generale, io li vedo sulla base dei dati attuali sotto la soglia del 3% e quindi fuori dal parlamento”, conclude Pejić.

https://www.danas.rs/politika/ako-trifunovic-izvuce-ljude-na-glasanje-prelazi-prag/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Elezioni, Faktor Plus, parlamento, PSG
SzS: “Cambiamento incostituzionale nella legge elettorale”

Il PSG di Trifunovic valuta l’idea di andare alla urne

Close