Cambiamento positivo dell’economia serba, crescita veloce nel 2016?

L’editore della pubblicazione “Kvartalni monitor” Milojko Arsic ha valutato che nel 2015 la situazione dell’economia serba è cambiata positivamente, nonchè l’anno prossimo ci sarà una velocizzazione della crescita. Però, Arsic dice che questa crescita non sarà sufficiente, visto che alla Serbia servirebbe un aumento del PIL del 4-5% all’anno per poter raggiungere i paesi europei sviluppati.
La Fondazione per lo sviluppo delle scienze economiche (FREN), che pubblica questa relazione, ha valutato che la crescita dell’economia nel 2016 sarà dell’0,8%, il che è un risultato solido visto che la domanda locale è diminuita del 2% a seguito del consolidamento fiscale.
“L’economia è uscita dalla recessione, è diminuito il deficit fiscale, nonchè quello commerciale. Comunque, questi miglioramenti sono modesti, perchè la percentuale della crescita sotto l’1%non può essere considerata soddisfacente”, ha detto Arsic. 
Inoltre, Arsic ha detto che le aspettative del primo ministro Aleksandar Vucic che la percentuale della crescita raggiunga 2-3 percento sono reali, però non sufficienti. Secondo Arsic, il recupero dell’agricultura influirà più di altri fattori sulla crescita del PIL.“Solo recupero dell’agricultura consentirà una crescita dello 0,7% alla produzione media. Se si aumentassero gli investimenti stranieri e le attività finanziarie, queste potrebbero essere buone fonti della crescita”, ha valutato questo economista.

“Nella situazione della riduzione del deficit fiscale e dell’inflazione, migliorano altri indicatori della stabilità macroeconomica e si attirano gli investimenti stranieri”, ha detto Arsic, aggiungendo che ci sono 30% di investimenti in più nel 2015 rispetto all’anno precedente.Tuttavia, secondo Arsic, la Serbia perde opportunità di velocizzare la crescita economica tramite aumento degli investimenti pubblici. Secondo lui, gli investimenti statali dovrebbero ammontare ad almeno quattro o cinque percento del PIL. Per una crescita dell’economia a lungo termine, è necessario migliorare le istituzioni, procedere alla la riforma dello Stato, creare incentivi affinchè la gente inizi  attività produttive, innovazioni e imprenditoria.

(eKapija, 21.12.2015.)

Share this post

scroll to top
More in Deficit, economia, investimenti
Incentivi per altri 6 investitmenti in Serbia

Sertic: “Nel 2016 mi aspetto due miliardi di investimenti”

Close