L’italiana Calzedonia arriva a Kikinda

La società italiana Calzedonia inizierà a produrre abbigliamento e biancheria intima nella primavera del 2018 nella sua nuova fabbrica di Kikinda, i cui lavori di costruzione dovrebbero partire entro questo ottobre.

Il piano prevede l’impiego di 300 lavoratori che inizieranno la loro formazione presso la sede di Calzedonia a novembre.

L’autogoverno locale di Kikinda ha offerto i termini più favorevoli e quindi l’investitore italiano ha deciso di costruire la sua prossima fabbrica nel nord del Banat.

La città ha venduto 3,3 ettari di terreno nella nuova zona industriale al gruppo Calzedonia per circa 12 milioni di dinari e l’investitore ha dovuto costruire una fabbrica di 4.500 metri quadrati.

Il sindaco di Kikinda, Pavle Markov, ha sottolineato che nessuno degli investitori che hanno deciso di avviare la produzione nella nuova zona di lavoro ha utilizzato sovvenzioni statali e ha aggiunto che c’è spazio per un altro grande investitore che riempirebbe la zona industriale.

Adriano Zoni, direttore della società italiana presso Subotica, ha ricordato che la società ha attualmente 3.000 lavoratori in Serbia.

I dipendenti della struttura di Kikinda dovrebbero iniziare a produrre maglie a maniche corte e lunghe in primavera, oltre a biancheria intima e abbigliamento simile a quello prodotto nell’impianto di Subotica.

(Rtv, eKapija, 05.09.2017)

http://www.rtv.rs/sr_lat/vojvodina/banat/calzedonia-zaposljava-radnike-u-kikindi_852375.html

http://www.ekapija.com/en/news/1870459/calzedonia-to-open-factory-in-kikinda-in-spring-2018-employment-of-300

http://www.kikinda.org.rs/index.php?language=lat&page=fb_vesti&id=5164

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top