Calo della domanda di immobili

Nel primo trimestre del 2023, il mercato immobiliare ha registrato un calo di circa il 25% nel numero totale di vendite effettuate, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

“Per ora, in base alle nostre analisi, il calo è più pronunciato nel segmento delle vendite di appartamenti vecchi, mentre è molto più lieve nel segmento degli appartamenti nuovi”. Una delle domande più frequenti è: quando caleranno i prezzi degli immobili?”, afferma Miloš Mitić, direttore esecutivo dell’agenzia immobiliare City Expert.

Analizzando l’attuale situazione del mercato immobiliare, sottolinea che dopo la crescita dei tassi di interesse è arrivato un periodo di raffreddamento del mercato. “Le ragioni sono molteplici. Innanzitutto la crisi causata dalla pandemia, poi l’alta inflazione e infine la recessione. A causa dell’inflazione elevata, la Banca Centrale Europea ha attuato misure di politica monetaria restrittive, che hanno portato a un aumento dell’Euribor e quindi dei tassi di interesse sui mutui. Grazie a queste misure, l’Euribor ha continuato a crescere, incidendo in modo significativo sulle rate dei mutui e riducendo così la domanda di prestiti immobiliari”, aggiunge Mitić.

La quota di immobili acquistati tramite mutuo era pari al 30% di tutte le vendite immobiliari, mentre nell’ultimo anno è scesa al 20%. Nel periodo precedente, abbiamo notato un aumento dei prezzi degli immobili in tutto il Paese, di cui le tre città più grandi – Belgrado, Novi Sad e Niš – si sono distinte maggiormente. “Se guardiamo a Belgrado, che in genere è la località più ambita, i prezzi medi dei nuovi appartamenti variano da 2.500 a 5.000 euro al metro quadro nei comuni centrali e da 1.000 a 2.000 euro al metro quadro in quelli periferici. I prezzi dei nuovi appartamenti sono leggermente più alti rispetto a quelli degli edifici più vecchi, il che ha determinato una maggiore domanda nel segmento dei nuovi appartamenti, soprattutto perché i nuovi edifici soddisfano molto spesso le esigenze dell’acquirente contemporaneo (garage, vari servizi). Inoltre, chi acquista per la prima volta ha diritto al rimborso dell’IVA, un fattore importante”, sottolinea Mitić.

(Biznis.rs, 23.06.2023)

https://biznis.rs/vesti/srbija/pad-traznje-za-nekretninama-cene-i-dalje-iste/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top