Brnabić: rimpasto di governo questione aperta

La prima ministra Ana Brnabić ha annunciato a Kopaonik che il rimpasto del governo serbo è una questione aperta.

La Brnabic ha dichiarato ai giornalisti che se ci sarà un rimpasto, sarà in base ai risultati ottenuti e quelli mancati. Alla domanda su un possibile rimpasto dell’esecutivo, la prima ministra ha dichiarato che come il governo passato, così anche oggi si valorizzano i risultati di tutti i componenti che sono pronti ad affrontare un eventuale rimpasto se questo significa essere più veloci ed efficaci. Ha sottolineato che non vuole commentare il tema con i media. La premier ha partecipato al business forum di Kopaonik dove ha sottolineato che l’economia basata sugli investimenti non è abbastanza, bensì anche quella sulle innovazioni.

Dačić: Non si è parlato di rimpasto 

Il ministro degli affari esteri Ivica Dačić ha dichiarato che non è contrario al rimpasto, tema però finora non menzionato. “Non si è parlato di rimpasto governativo, almeno non con me. Peraltro questo è un tema riguardante la prima ministra insieme al Presidente della Repubblica e ai partiti più influenti”, ha commentato Dacic.

Alla domanda se c’è la possibilità di unificare il ministero degli esteri insieme a quello dell’integrazione europea ha dichiarato: “ Ovviamente nessuna poltrona ministeriale è eterna e se pensate che andrò a criticare Jadranka Joksimovic, vi sbagliate, sta facendo un ottimo lavoro e sicuramente sarebbe un ottimo ministro degli affari esteri”, ha detto Dacic ai media. Secondo le sue dichiarazioni non se ne è parlato al governo, aggiunge che si è dato da fare per far si che le elezioni locali e parlamentari avvengano contemporaneamente. “Ecco, vedete, ora avete in Parlamento deputati i cui partiti alle ultime comunali di Belgrado hanno ottenuto l’uno virgola qualcosa, lo 0,2% e lì sorge una maggior richiesta di legittimità. Se si pone una questione sulla legittimità della coalizione di governo a maggior ragione ve ne è da fare una sulla legittimità di alcuni partiti all’opposizione. Per questo credo sia stato meglio unire le elezioni locali a quelle parlamentari, ovviamente non sono contrario al rimpasto”  ha dichiarato Dacic.

Mihajlović: il rimpasto va bene se porta dei risultati

La ministra delle infrastrutture e dei trasporti Zorana Mihajlovic ha dichiarato che non ha nulla in contrario al rimpasto governativo, a condizione di rendere il governo più efficace.

Mihajlovic ha anche commentato in base ai resoconti dei media che Goran Vesic, che si dice sia candidato per il sindaco di Belgrado, potrebbe essere nominato in una delle posizioni di vertice del Ministero delle Infrastrutture e ha dichiarato: “Non ne abbiamo parlato. Penso che dovremmo valutare prima i risultati “. Qualche giorno fa, il quotidiano “Danas” ha riferito che c’erano state discussioni non ufficiali sul rimpasto del governo e che alcuni ministri del governo potevano essere sostituiti da alcuni dei candidati alle elezioni di Belgrado. “Tuttavia, è Aleksandar Vucic che ha l’ultima parola in merito”, ha concluso il giornale.

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top