Brnabic: nuovo accordo con il FMI entro la metà del 2018

La Serbia firmerà un nuovo accordo con il Fondo Monetario Internazionale (FMI) entro la metà del 2018: lo ha annunciato la Prima Ministra Ana Brnabic a Londra, aggiungendo che i negoziati inizieranno a marzo o aprile.

“Penso che entro la metà del 2018 entreremo in un altro accordo con il FMI”, ha dichiarato alla Reuters Brnabic nel corso di un’intervista, esprimendo la convinzione secondo cui il Paese ha ancora “una lunga strada da percorrere” per le riforme.
“Un nuovo accordo con il Fondo Monetario Internazionale rappresenterà anche un segnale positivo per gli investitori, le istituzioni finanziarie e le agenzie di rating del credito”, ha affermato.
Nella giornata di domenica la Premier ha parlato all’Ambasciata serba a Londra, durante la sua prima visita ufficiale in Gran Bretagna da quando è stata nominata la prima donna a ricoprire la carica di primo ministro nel giugno 2017.
Brnabic ha dichiarato che la Serbia ha già soddisfatto quasi il 30% del suo fabbisogno finanziario lordo per l’anno. “Per le nostre esigenze di finanziamento del budget non avremo bisogno di emettere eurobond”, ha spiegato. Tuttavia, gli eurobond possono essere un’opzione per la gestione della passività per scambiare titoli più costosi e con scadenze più brevi per quelli meno costosi a più lungo termine.
Passando alla privatizzazione pianificata, Brnabic spera che il paese compirà progressi nel trattare con una parte del prestatore di stato Komercijalna Banka: “Il governo serbo apprezzerà certamente il mantenimento della proprietà in Komercijalna Banka”, ha dichiarato, aggiungendo che discuterà la questione con i rappresentanti della BERS.
Per ridurre il carico del settore pubblico sulle casse dello Stato, la Serbia sta cercando di scaricare centinaia di imprese statali, tra cui il complesso RTB Bor, Telekom Serbia e l’azienda elettrica Elektroprivreda Srbije.
Dopo diversi tentativi falliti di vendere la RTB Bor, Belgrado ha intrapreso una rigenerazione della compagnia negli ultimi anni. Il governo sarebbe pronto ad assumere un partner strategico, probabilmente una delle società con cui Belgrado era già in contatto: “Ci aspettiemo di chiudere l’intera transazione entro la fine di quest’anno”.
(Kurir, Reuters, 22.02.2018)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... aziende pubbliche, Brnabic, FMI
Brnabic a Londra per il summit BERS su investimenti nei Balcani

FMI
FMI: Serbia fuori dal tunnel, promossa a pieni voti

Chiudi